Car sharing “ibrido”: a Venezia, 6 tonnellate di CO2 in meno nell’aria

L'inaugurazione del servizio di car sharing Full Hybrid Electric, con il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e l'amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio
Nella foto in alto: L’inaugurazione del servizio di car sharing Full Hybrid Electric, con il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio

Un salto tecnologico verso il futuro.
A partire da un primo bilancio del presente che riporta cifre e dati importanti per la salvaguardia dell’ambiente.
I primi risultati del car sharing hybrid a Venezia sono positivi.
In otto mesi il passaggio da un servizio di car sharing “tradizionale” a quello “ibrido” ha consentito infatti di immettere nell’aria sei tonnellate di anidride carbonica in meno.
La tecnologia messa a disposizione dalla Toyota, che a Venezia ha attivato il primo servizio di auto condivise Full Hybrid Electric in Italia, consente inoltre di ridurre anche le emissioni di ossidi di azoto tra il 92 e il 96% rispetto ai limiti oggi in vigore per i veicoli Euro 6.

 

Il primo bilancio

Da giugno 2018 a gennaio 2019  il servizio ha raggiunto a Venezia quota 2500 iscritti, con circa 1.100 “clienti attivi”, che cioè hanno effettuato almeno un noleggio.
Nel corso dei primi otto mesi i noleggi sono stati 4.900. 143.000 i km percorsi, per 47% del tempo a zero emissioni.
La percorrenza media, per ogni singolo noleggio, è stata di circa 29 km e il tempo di utilizzo di circa 2 ore e 30 minuti.
“Ora dobbiamo attendere – spiega l’assessore comunale alla Mobilità, Renato Boraso – di raccogliere dati omogenei tra i due servizi.  A breve, comunque, avremo una proiezione più strutturata e quindi abbiamo fissato con Toyota un confronto tecnico nelle prossime settimane”.

 

Il servizio

Sono 50 le vetture di cui può disporre il servizio di car sharing YUKO with Toyota.
Tra queste anche una dotata di allestimento specifico per garantire l’utilizzo anche alle persone con modalità ridotta.
15 le postazioni sparse su tutto il territorio comunale.
Le auto possono circolare liberamente nelle zone Ztl e usufruiscono del parcheggio gratuito anche sulle strisce blu.
Incluse nel costo del noleggio sono anche le spese per rifornimenti, assicurazione, bollo auto e assistenza stradale h24, 7 giorni su 7.
Dopo un primo periodo di gratuità, l’iscrizione costa ora 15 euro, nei quali sono compresi però 10 euro di crediti guida.

Per usufruire del servizio è sufficiente una semplice app.
La prenotazione minima è di 30 minuti, estendibile a intervalli di 15 minuti e la tariffa oraria va da 3 a 3,5 euro a seconda del tipo di vettura scelta, con una tariffa per km tra 0,65 e 0,7 euro. È prevista anche una tariffa giornaliera, da 55 a 60 euro, con tariffa chilometrica rispettivamente tra 0,3 e 0,35 euro.

Per i clienti che utilizzano frequentemente il servizio è ora possibile anche acquistare il “pacchetto risparmio“, ottenendo una riduzione fino al 20% sul prezzo abituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter