Car sharing: a Venezia, risparmiate 10 tonnellate di CO2 in un anno!

L'inaugurazione del servizio di car sharing Full Hybrid Electric, con il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e l'amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio
Nella foto in alto: L’inaugurazione del servizio di car sharing Full Hybrid Electric, con il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio

Il primo car sharing full hybrid d’Italia, quello attivato dal Comune di Venezia in collaborazione con Toyota, funziona. Lo dicono le cifre, a un anno dall’avvio del servizio. Basti sottolineare che, in dodici mesi, sono state risparmiate emissioni in atmosfera di circa 10 milioni di tonnellate di CO2 rispetto a quelle prodotte da un veicolo a benzina. “Venezia si conferma città di innovazione e tecnologia al servizio dell’ambiente”, ha commentato l’assessore comunale alla Mobilità, Renato Boraso.

I risultati

Ma non è l’unico dato significativo fatto registrare dopo un anno di servizio da “Yuko with Toyota”. Gli iscritti abilitati al servizio sono 3.000, tra cui 28 aziende con dipendenti. I noleggi effettuati sono stati 7.900 (a otto mesi dal lancio erano 4.900), l’80% in modalità Station Based e il 20% in modalità Free Floating. I chilometri percorsi sono stati 240.000, di cui il 47,7% di percorrenza a zero emissioni nel tempo. 30 i chilometri medi percorsi e 2 ore e mezza il tempo medio di utilizzo.

Gli altri vantaggi ambientali

I benefici per l’ambiente, in ogni caso, non si limitano alle emissioni di gas climalteranti. Il parco veicoli di cui dispone il servizio (50 vetture e un Toyota Proace Verso con allestimento specifico per garantire l’utilizzo anche con persone con mobilità ridotta) è dotato di tecnologie in grado di ridurre anche le emissioni di inquinanti nocivi per la salute. A seconda del modello di auto, il taglio dell’ossido di azoto prodotto va dal 92% (Yaris Hybrid) al 96% (Prius Plug-in) rispetto ai limiti oggi indicati dalla normativa prevista per l’omologazione.

I commenti

Ovvia la soddisfazione e l’orgoglio da parte dei soggetti coinvolti. “Sfruttando tecnologie all’avanguardia e puntando forte sull’innovazione – ha affermato l’assessore Boraso – siamo stati in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini contribuendo anche alla salvaguardia dell’ambiente. E questa collaborazione con un’azienda leader a livello internazionale si traduce in un vantaggio per i cittadini, nell’ottica della sussidiarietà”.

“Il bilancio dei primi 12 mesi di esperienza – gli fa eco Andrea Saccone, responsabile relazioni esterne di Toyota – per noi è positivo. Il servizio si è rivelato una delle azioni concrete principali che il nostro gruppo sta sviluppando per raggiungere gli ambiziosi obiettivi in termini di mobilità sostenibile”. Saccone ha sottolineato anche il fattivo contributo dei cittadini, che hanno offerto spunti di miglioramento con le loro segnalazioni.

Le novità

Forti del buon esito del primo anno di attività, si guarda dunque avanti. “Intendiamo potenziare il servizio, introducendo nel contempo tariffe ancora più convenienti”, ha annunciato l’assessore alla Mobilità del Comune di Venezia. “Oltre a nuovi pacchetti – ha poi specificato Saccone – ci sarà un parziale rinnovo della flotta Hybrid messa a disposizione dei clienti, con un nuovo modello”.

Le nuove tariffe speciali che saranno a breve rilasciate sulla app del servizio puntano sulla possibilità di utilizzo per periodi più lunghi. Si va dal weekend (noleggio dal primo pomeriggio del venerdì al lunedì mattina a soli 100 euro, comprensivi di 250 km), alla settimana, a un intero mese. Con l’acquisto, sull’app o sul sito, di crediti di guida nei “Pacchetti risparmio”, sarà possibile poi usufruire di una scontistica fino al 20% sulle tariffe base, sia per i clienti privati che per le aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter