Burano e Mazzorbo: al via la raccolta dei rifiuti porta a porta

La raccolta rifiuti porta a porta a Burano
Nella foto in alto: la raccolta rifiuti porta a porta a Burano

Arriva il porta a porta anche a Burano e Mazzorbo.
Dopo i sestieri Dorsoduro, Santa Croce, Cannaregio, San Polo, San Marco, Castello e la Giudecca, dal 16 aprile è attiva anche in queste isole la raccolta della spazzatura direttamente a casa propria.
Non si dovranno quindi più lasciare in strada i sacchetti dei rifiuti e della differenziata.
“Un sistema che sta funzionando bene altrove – sottolinea il direttore Servizi Ambientali Venezia di Veritas S.p.A. Federico Adolfo – e che sta contribuendo a rendere la città sempre più pulita e decorosa. Con l’introduzione del servizio porta a porta sono diminuite del 30% le richieste di derattizzazione  e la presenza di gabbiani. Inoltre, il tasso di differenziata è  aumentato del 7% e migliorato. Il 7 maggio verrà attivato anche a Murano con l’obiettivo di arrivare presto anche alla raccolta dell’umido”.

Il porta a porta a Burano

Il sopralluogo

In occasione dell’avvio del porta a porta a Burano e Mazzorbo la consigliera comunale Francesca Rogliani e il direttore Servizi Ambientali Venezia di Veritas S.p.A. Federico Adolfo, hanno partecipato alla giornata di avvio del nuovo sistema assieme agli operatori Veritas.

Da sx a dx il direttore Servizi Ambientali Venezia di Veritas Federico Adolfo e la consigliera comunale Francesca Rogliani a colloquio con una cittadina di Burano

“ I cittadini – spiega Federico Adolfo – all’inizio si dimostrano un po’ ostili verso il nuovo metodo ma dopo il primo impatto reagiscono positivamente comprendendone l’importanza. Quella di Burano è una realtà molto particolare. Basta camminare per le calli per vedere quanto gli abitanti tengano alla cura e al decoro della loro isola  e contribuiscano a tenerla pulita. Da ora scatta  un periodo di 15 giorni, durante i quali i residenti verranno informati su come funziona il nuovo metodo di raccolta. Poi, per chi non rispetterà le regole, scatteranno sanzioni a partire da 167 euro”.

Il porta a porta a Burano e Mazzorbo

Come funziona? Il modello di raccolta è uguale a quello già funzionante nei sestieri del centro storico.
I cittadini possono tranquillamente attendere che i netturbini arrivino direttamente a casa loro tra le 8.30 e le 12 dal lunedì al sabato (escluse domeniche e festivi infrasettimanali) e ritirino i sacchetti con il rifiuto residuo e la differenziata del giorno.

L’alternativa è conferirli, dalle 6.30 alle 8.30, nei punti di raccolta Veritas che si trovano a Burano nelle fondamenta dei Squeri (vicino alla fermata Actv) e Pizzo; a Mazzorbo in fondamenta Santa Caterina (vicino alla fermata Actv).

La barca Veritas di conferimento rifiuti a Burano

Rimane invariato il calendario della raccolta che prevede: rifiuto residuo da lunedì a sabato, escluse domeniche e festivi infrasettimanali; carta, cartone e Tetrapack lunedì, mercoledì e venerdì; vetro, plastica, lattine e metalli martedì, giovedì e sabato.

L’app “Scoasse”

Per informare e aiutare i residenti e gli ospiti della città, Veritas ha attivato l’app gratuita “Scoasse”. L’applicazione in italiano e in inglese permette, una volta geolocalizzata la posizione dell’utente, di visualizzare immediatamente sulla mappa della città la posizione e gli orari di tutti i punti di raccolta dei rifiuti.

Vengono inoltre segnalati i luoghi di distribuzione dei sacchetti e degli adesivi per la differenziata, i punti per il conferimento dell’olio usato, L’Ecocentro ed Ecomobile, una guida alla differenziata, una mappa dei punti di raccolta sestiere per sestiere, bagni pubblici, tutte le fontane in funzione a Venezia e nelle isole e i punti di sosta turistici. L’opzione “notifiche” ricorda i giorni e gli orari di conferimento per ogni tipologia di rifiuto.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter