Economia +

Luce, gas, acqua: al via il bonus bollette automatico per le famiglie in difficoltà

Luce, gas, acqua: al via il bonus bollette automatico per le famiglie in difficoltà
Bonus Bollette

Una boccata di ossigeno che arriva in un momento particolarmente difficile. L’inizio del 2021 porta una buona notizia per le famiglie in disagio economico. Dal 1 gennaio è infatti cambiata la modalità di erogazione dei bonus di luce, acqua e gas. Da quest’anno si può ottenere lo sconto in maniera automatica, senza presentare la domanda come accadeva in passato. A beneficiarne saranno oltre 2,6 milioni di utenti aventi diritto che in questo modo eviteranno le lungaggini burocratiche ottenendo i bonus in tempi decisamente più rapidi.

Chi ha diritto ai bonus

Da quest’anno non c’è più la necessità di presentare la richiesta. I bonus per luce, acqua e gas diventano infatti automatici per le famiglie in difficoltà economiche. Gli sconti arrivano direttamente in bolletta per chi si trovi in determinate situazioni.

Bonus irpef

Le condizioni per averne diritto sono 4. Possono ottenerli chi ha un ISEE non superiore a 8.265; 4 o più figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro. Ne hanno diritto anche i titolari di reddito o pensione di cittadinanza. Un’ altra condizione è che uno dei componenti del nucleo familiare deve essere titolare di una fornitura individuale di luce, gas o acqua per usi domestici attiva o sospesa per morosità oppure essere titolare di una fornitura centralizzata di luce, acqua, gas.

Sconti automatici per luce, acqua, gas: come si richiedono

I bonus sociali sulle bollette di luce, acqua e gas sono agevolazioni economiche per il pagamento delle utenze introdotte dal Governo con Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e i Comuni.

Se fino al 2020 per ottenerli era necessario fare la domanda al Comune di residenza o al Caf con allegata documentazione richiesta, da gennaio 2021 la procedura è cambiata.

Basta presentare ogni anno la Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) per ottenere la certificazione dell’ISEE. Se il nucleo familiare rientra nei parametri l’INPS invia automaticamente le informazioni alla banca dati che consente di individuare le forniture elettriche, del gas e i gestori idrici competenti per territorio. Attraverso l’incrocio dei dati e all’esito positivo delle verifiche di ammissibilità vengono automaticamente individuate le forniture dirette (individuali) da agevolare e erogati i bonus a chi ne ha diritto.

famiglia

Ciascun nucleo familiare ha diritto a un bonus per per ciascuna tipologia elettrica, gas o idrica per anno di competenza. Questo ha la durata di 12 mesi a partire dalla data i ammissibilità alla riduzione.

Quando vengono erogati i bonus?

Nella prima fase di applicazione dello sconto automatico sia nella domanda sia nella richiesta di rinnovo, le verifiche di ammissione alle agevolazioni (bonus 2021) saranno avviate a luglio per permettere la piena funzionalità delle procedure. La data di effettiva erogazione dipende dal tipo di bonus.

Il bonus luce consiste in uno sconto sulla bolletta elettrica da 125 euro per due componenti del nucleo familiare fino a 173 per più di 4 componenti mentre l’agevolazione per il gas varia, oltre che per il numero di componenti della famiglia, in base al Comune di residenza e della destinazione d’uso del gas. Il bonus elettrico è esteso anche alle persone colpite da gravi malattie che costringono all’utilizzo di apparecchiature mediche alimentate elettronicamente e necessarie per vivere.

Per quanto riguarda il bonus acqua copre fino a 50 litri al giorno per persona e cambia nella quantità a seconda della tariffa d’uso.

 

Silvia Bolognini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  bonus