PROMO +

Benvenuti alle Residenze Socio Sanitarie di Mira!

Benvenuti alle Residenze Socio Sanitarie di Mira!

Inaugurato ufficialmente lo scorso dicembre dalla Cooperativa Socioculturale, il complesso residenziale prevede due strutture destinate rispettivamente ad anziani e disabili.

Immerse nel suggestivo paesaggio delle Ville Venete della Riviera del Brenta, le Residenze rappresentano una struttura unica nel suo genere in tutto il territorio veneziano.

La costruzione delle strutture, iniziata nel 2012 con la posa della prima pietra, si è conclusa con l’inaugurazione ufficiale del 16 dicembre scorso a Mira. Si tratta di un complesso che offre ad anziani e disabili un’ospitalità residenziale per periodi indeterminati, ma anche soggiorni temporanei per consentire alle famiglie di anziani non autosufficienti la possibilità di fruire di intervalli di sollievo. Il tutto attraverso l’apporto di vari professionisti e la previsione di servizi diversificati, al fine di garantire il più alto livello di vita e benessere agli ospiti, accolti in ambienti comuni ampi e luminosi, realizzati per garantire una vita sociale attiva, oltre che adeguati servizi sanitari e riabilitativi.

Gli abitanti di Mira, a seguito di una consultazione online promossa dal Comune, hanno scelto di intitolare le due Residenze Socio Sanitarie a due eccezionali donne miresi che si sono distinte nella storia per un grande spirito umanitario. La Residenza Anziani porta dunque il nome di Adele Zara, l’infermiera che salvò dall’olocausto la famiglia Levi. È composta da quattro nuclei di 30 posti letto, ciascuno suddiviso in 15 stanze doppie. La Residenza Disabili Suor Armanda – che può ospitare 20 persone disabili gravi in un unico nucleo organizzato in dieci camere doppie – ricorda invece la religiosa che ha dedicato la sua vita ai bisognosi.

Gli ospiti possono disporre, negli eleganti edifici di via Boldani, di ambienti quali sala da pranzo, soggiorno, bagno dotato di vasche idromassaggio con sanificazione, cromoterapia e musicoterapia. Tra i vari servizi, la “stanza sensoriale” Snoezelen (servizio che presto sarà aperto al territorio) per il relax e il ripristino del proprio equilibrio psico-fisico, palestre attrezzate per riabilitazione ad alto livello e una sala polivalente, oltre al giardino, ai locali per la cura della persona, alla reception e alla sala culto. Le camere da letto, poi, sono munite di tutte le comodità utili ad agevolare il soggiorno e garantire la sicurezza degli ospiti: dispositivi di chiamata individuale, sistema di erogazione dei gas medicali, punto luce personale, comandi meccanizzati delle persiane, rete wi-fi gratuita, televisore a schermo piatto e letti ergonomici con sistema di spondine a scomparsa.

La struttura, aperta nel giugno scorso, attualmente ospita una cinquantina di anziani, tutti in regime privatistico. Il taglio del nastro è stato però posticipato a dicembre, nella speranza di vedere nel frattempo l’approvazione della delibera regionale che consentirà di accogliere anziani e disabili anche in regime convenzionato.

La Cooperativa Socioculturale, con l’inaugurazione delle Residenze – che ospitano anche la sede della Cooperativa stessa – ha fatto un passo avanti importante: si è dotata infatti di una struttura di proprietà, dopo aver maturato per oltre trent’anni un’importante esperienza in tutt’Italia, non solo nella gestione in appalto di servizi culturali, ma anche di servizi sanitari e sociali per anziani, bambini e disabili, potendo adesso puntare sempre più anche all’apertura al territorio.

«Il nostro agire – ha ricordato il presidente, Paolo Dalla Bella, in occasione dell’inaugurazione – è mosso dall’impegno nel prenderci cura, accogliere e sostenere le persone nel loro progetto di vita, perseguendo la migliore qualità di vita attraverso cure assistenziali, sanitarie e riabilitative, qualificate e continuative, nel rispetto della loro individualità e unicità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  Mira