Ambiente +

Auto elettriche: la classifica dei Paesi europei maggiormente attrezzati

Auto elettriche: la classifica dei Paesi europei maggiormente attrezzati

Stazioni di ricarica, tipologia, prezzo di ricarica annuale: la mappa di 34 Paesi europei disegnata da Uswitch

Auto elettrica sì o no?
Sono molti gli italiani ancora perplessi, non tanto per l’auto in sé ma per le problematiche legate alle infrastrutture di ricarica.
Suona così un po’ come una sorpresa l’esito della classifica della società inglese Uswitch dei 34 paesi europei che in miglior modo rispondono ai quattro criteri che sostengono la mobilità elettrica: il numero di stazioni di ricarica ogni 10 chilometri quadrati, il numero di stazioni per veicolo elettrico, la percentuale di stazioni di ricarica veloci a corrente alternata e il prezzo di ricarica annuale.

Olanda in pole position

Se al primo posto, infatti, risulta l’Olanda, che dispone di  più di 24 stazioni di ricarica ogni 10 chilometri quadrati, l’Italia si colloca al nono posto in generale e al quarto per numero di stazione di ricarica per veicoli elettrici.
A essere premiata dalla classifica è anche la “costante ricerca di modi per aggiornare le infrastrutture” nel nostro Paese.
Primo fra tutti, la sperimentazione, lungo un tratto del chilometro dell’autostrada tra Milano e Brescia, della “strada elettrificata”.
Proprio in Italia, dunque, potrebbe nascere la prima autostrada al mondo per la ricarica dei veicolo elettrici.

auto elettriche

Non con stazioni di servizio ma con un tipo di asfalto, ideato dall’ impresa israeliana ElectReon Wireless, che consente alle auto di ricaricarsi durante la guida.

La mappa dei Paesi europei in cui conviene l’auto elettrica

La classifica di Uswitch assegna invece il secondo posto alla Croazia, dove il rapporto tra veicoli elettrici e stazioni di ricarica è di 1,5.
Al terzo posto, a pari merito, sono Slovacchia e Lettonia, seguite da Ungheria, Estonia, Repubblica Ceca, Polonia e Turchia.
Se la Lettonia si guadagna un posto tra le top 5 è soprattutto per il suo 70% di stazioni di ricarica veloci a corrente alternata.
Rientra invece nella top 10 la Turchia, dove le stazioni sono ancora poche, per il basso costo di ricarica che può vantare: tra i 164 e i 178 euro all’anno.
In fondo alla classifica dei Paesi in cui conviene guidare un veicolo elettrico c’è invece l’Irlanda.
Qui, il costo annuale di ricarica è pari a 564,6 euro, il servizio avviene grazie a colonnine private in casa e mancano del tutto stazioni di ricarica veloci a corrente alternata.
Un caso a sé è rappresentato, invece, dall’Islanda, “Paese con uno dei più alti tassi di adozione di veicoli elettrici pro capite al mondo”, ma con sole 904 stazioni di ricarica, una delle quali è a ricarica rapida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.