A Campalto, più vicini ai nostri animali. Sempre

PH© Tommaso Saccarola
Nella foto in alto: PH© Tommaso Saccarola

Un luogo in cui poter ricordare i propri amici animali. Per stare loro vicini non solo finché sono in vita, ma anche dopo la loro dipartita. Chi ha sofferto della perdita di un animale a cui era particolarmente affezionato sa bene come siano rarissime le strutture che offrono questo tipo di servizio. Il vuoto, a Venezia, sta però per essere colmato.

Con il via libera della Giunta comunale, è partito l’iter che, dopo i passaggi in Consiglio, porterà alla realizzazione di un centro servizi per animali d’affezione tra Campalto e Tessera. «Penso che entro la primavera del 2021 si possa arrivare al rilascio delle autorizzazioni e per la fine del prossimo anno i servizi possano entrare in funzione» fa il punto l’assessore all’Urbanistica, Massimiliano De Martin, che ha proposto la delibera, formalizzando il deposito del progetto.

L'area in cui sorgerà l'Ospitale Arca Fenice, tra Campalto e Tessera
L’area in cui sorgerà l’Ospitale Arca Fenice, tra Campalto e Tessera

Un cimitero per gli animali

La struttura si chiamerà “Ospitale Arca Fenice” e darà lavoro a circa 25 persone. Posta tra i 110 interventi prioritari del piano di interventi del sindaco di Venezia del 2016, è frutto di un accordo pubblico-privato. L’investimento previsto ammonta a oltre 4 milioni di euro e ne deriverà anche un beneficio pubblico di 37.000 euro per l’Amministrazione comunale.

Collocato in via Orlanda, nei pressi della nuova rotatoria di collegamento tra la strada statale e il by-pass di Campalto, il centro offrirà ai padroni degli animali una serie di servizi. In particolare, la variante contenuta nella delibera prevede la realizzazione di un impianto crematorio e di tumulazione delle ceneri degli animali. Chiamata “Giardino delle Rimembranze”, l’area sarà una sorta di cimitero dedicato a tutti gli animali d’affezione, non solo cani e gatti, dell’intera regione. «Per trovare strutture simili – sottolinea Lorenza Lavini, presidente della Commissione Urbanistica – attualmente bisogna spostarsi in Emilia Romagna. E anche lì non se ne trovano di così complete».

Il logo dell'Ospitale "Arca Fenice"
Il logo dell’Ospitale “Arca Fenice”

Il “centro servizi”

All’interno della struttura, che sorgerà in un’area di 10.740 metri quadri, troverà posto anche un’area destinata alla riabilitazione all’aperto, a pensione temporanea, allo sgambo e all’addestramento degli animali. E ci sarà anche un’area per servizi specialistici, come ambulatori veterinari, farmacia veterinaria e negozi specializzati.

Dopo la firma dell’accordo, verrà perfezionato il convenzionamento dei servizi, con una serie di vantaggi per la collettività. Tra questi, prezzi calmierati per i residenti nel Comune di Venezia che vorranno usufruire dei servizi veterinari e di incenerimento. Ma prezzi convenzionati dovranno essere previsti anche per le prestazioni veterinarie e le operazioni di incenerimento per gli animali del canile e del gattile comunale o rinvenuti dagli operatori sul territorio comunale. E per il mantenimento e la collocazione delle urne cinerarie.

La convenzione per la gestione dell’impianto di cremazione avrà durata di 30 anni. Così come la messa a disposizione del Comune di 5 box per il soggiorno degli animali del canile comunale, più altri 2 box per uso astanteria per i gatti randagi in attesa di cure mediche.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: