Società +

7 gennaio festa del tricolore italiano

7 gennaio festa del tricolore italiano

Il 7 gennaio è un giorno importante per l’Italia perché è quello nel quale è stata scelta ufficialmente come bandiera il tricolore.
Si festeggia ogni anno in questa data la Giornata nazionale della bandiera.
Istituita dalla legge n. 671 del 31 dicembre 1996, celebra l’adozione ufficiale del Tricolore, avvenuta nel 1797.

La prima bandiera

Forse non tutti sanno che la prima bandiera era a bande orizzontali e aveva il rosso in alto, il bianco in mezzo e il verde in basso.
Fu nel 1798, con la fusione delle Repubbliche Cispadana e Transpadana in Repubblica Cisalpina, che venne adottata la nostra attuale bandiera a bande verticali. In seguito venne adottata dal Regno di Sardegna (1860), e nel 1861, dal Regno d’Italia. 

Simbolo di libertà e di democrazia

Il 12 giugno del 1946, con un decreto del Presidente del Consiglio, si stabiliva come vessillo della Repubblica italiana il tricolore e nel 1947 l’Assemblea Costituente decretò l’inserimento nella Costituzione, all’articolo 12: “La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”.
Era nato il simbolo della nostra nazione, della libertà e della democrazia.

Mattarella: “Mai come nel 2020 ha rappresentato la nostra identità”

Mai come nell’anno 2020 da poco trascorso l’abbiamo sentito nostro.
Il tricolore ci ha riuniti tutti quando, fuori dalle finestre di tutta Italia, sventolavano le bandiere verdi bianche e rosse nel difficile momento del lockdown.
A tal proposito si è espresso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio per questa giornata, nel quale ha ricordato che “durante questi lunghi mesi, così difficili per l’Italia e per il mondo intero, abbiamo provato una grande emozione nel vedere tanti tricolori esposti alle finestre, sulle terrazze e sulle case lungo tutta la Penisola. Il tricolore, come forse mai accaduto di recente in maniera così intensa – ha concluso il Presidente – ha saputo rappresentare la nostra identità, il sentimento di coesione di un popolo che vuole guardare avanti, senza dimenticare le sofferenze provocate dalla pandemia, ma con la volontà di ripartire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.