Turismo +

Il turismo del futuro parte da Venezia

Il turismo del futuro parte da Venezia

I manager di un nuovo turismo, qualificato e sensibile anche all’offerta culturale del territorio e alla sostenibilità, si formeranno da settembre all’università Ca’ Foscari di Venezia con un nuovo corso di laurea. Che, una volta completato il recupero dell’area, si trasferirà al Lido di Venezia, nell’ampio progetto di rilancio dell’ex ospedale al Mare portato avanti da Cassa Depositi e Prestiti insieme a Th Resorts e Club Med.

Il nuovo corso di laurea

Il Senato accademico di Ca’ Foscari ha approvato il corso di laurea in “Hospitality Innovation and e-Tourism” a maggioranza, con soli 2 voti contrari e 3 astenuti sui 18 presenti.
Di durata triennale, con un numero chiuso fissato in 50 studenti, formerà professionisti con competenze digitali, culturali e manageriali.

L’Università Ca’ Foscari di Venezia

Improntato a un’elevata interdisciplinarità e inquadrato del Dipartimento di Scienze ambientali, informatica e statistica, il corso prevede una forte compresenza di lezioni teoriche, periodi di stage e laboratori presso aziende del settore. In particolare, il programma prevede tre stage obbligatori per lo sviluppo di competenze e responsabilità crescenti.

Partnership e sostegni

Il via libera del Senato accademico ricompone le recenti fratture tra Ca’ Foscari e la Scuola Italiana di Ospitalità, progetto congiunto di Cdp e Th Resorts inserito nel complessivo piano presentato riguardo alle nuove funzioni che saranno ospitate nella vasta area nella zona nord del Lido.
Un percorso che domani (13 gennaio ndr) vivrà un nuovo importante passaggio, con la discussione, davanti al Tar, della sospensiva chiesta da Italia Nostra contro l’abbattimento di cinque padiglioni.
L’avvio delle lezioni entro l’anno cancella l’ipotesi di rinviare al 2022 l’iniziativa, come chiesto dal vecchio Senato dell’ateneo veneziano, ma non accolto da Cdp e Th Resorts. E rende così operativa a tutti gli effetti la partnership. Al progetto, ha sottolineato la rettrice di Ca’ Foscari, Tiziana Lippiello, aderiscono anche «numerose realtà territoriali: dal Comune di Venezia alla Regione Veneto, dalle associazioni di categoria a diverse aziende del settore del turismo e dell’accoglienza».

Laurea professionalizzante e diritto allo studio

Il corso in “Hospitality Innovation and e-Tourism” è il primo corso di laurea professionalizzante di Ca’ Foscari.
Questo tipo di laurea è stato istituito nel 2017 dal Ministero dell’Università. Prevede l’organizzazione di percorsi di alta formazione tecnica strutturati per un ingresso diretto nel mondo del lavoro. La stretta collaborazione con le imprese consente infatti di individuare e sviluppare le competenze e i profili professionali più ricercati sul mercato, sostenendo nel contempo la competitività, l’innovazione e lo sviluppo del settore grazie alle tecnologie digitali.

Tiziana Lippiello nuova rettrice di Ca’ Foscari
©Andrea Pattaro/Vision

Per lo specifico corso, l’università veneziana ha previsto inoltre un’attenzione particolare al diritto allo studio, garantendo iniziative e agevolazioni a favore degli studenti frequentanti, i servizi necessari a garantire il buon funzionamento del corso e gli stage previsti dall’offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.