Gli atleti Reyer testimonials di Avis. Lo spot di Stefano Tonut

Stefano Tonut Reyer

Avviata la campagna di sensibilizzazione per le donazioni del sangue. C’è bisogno dei giovani

“Nella vita , come nel Basket, bisogna fare gioco di squadra. Segna con noi e fai vincere la vita”.
L’Avis provinciale di Venezia scende in campo con i campioni della Umana Reyer e lo fa attraverso un percorso di collaborazione con la squadra granata con le parole di Stefano Tonut.
Per l’occasione l’atleta ha indossato infatti  i panni del Testimonial Avis in uno spot che verrà trasmesso domenica 27 settembre dal maxi schermo del Palasport Taliercio di Mestre prima del fischio d’inizio della partita che segna la ripresa del campionato.

Tonut: “Donare il sangue è importante”

“E’ un’iniziativa che ci rende particolarmente orgogliosi – spiega  Stefano Tonut – perché come Reyer Venezia siamo in prima linea per sensibilizzare soprattutto i giovani sull’importanza di un gesto come quello di donare il sangue. In questi anni la squadra ha sempre avuto un’ attenzione particolare al sociale. L’Avis provinciale di Venezia svolge un’attività lodevole e deve essere sottolineata da chi, come noi, ha la possibilità di parlare con i giovani che ci seguono”.
Dopo “l’anteprima” di domani al Palasport Taliercio, lo spot per Avis che vede protagonista Stefano Tonut inizierà a girare su tutti i social network.

avis campagna
avis campagna

 

Un semplice atto può salvare una vita

“Promuovere Avis per la Reyer è quasi un dovere – sottolinea Paolo Bettio , responsabile marketing di Umana Reyer – Abbiamo la fortuna di avere un pubblico giovane e sono proprio i giovani che vogliano sensibilizzare sull’importanza della donazione del sangue. Io ho iniziato a donare il sangue solo qualche anno fa e sono rammaricato di non averlo fatto prima. La donazione del sangue è un atto che gratifica tantissimo e richiede un impegno minimo , 3 o 4 volte l’anno ma, soprattutto, può salvare vite umane“.

Un progetto che coinvolge l’intera squadra

La partnerschip tra Avis provinciale Venezia e Umana Reyer non nasce per esaurirsi nello spazio di un spot.
E’ un progetto ideato per mantenere una continuità nel tempo e  si pone l’obiettivo di avvicinare le giovani generazioni a un modello di vita più sano e regolare ampliando la platea dei donatori per incrementare il numero dei donatori.
Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, il numero delle sacche disponibile nelle strutture sanitarie della provincia di Venezia è diminuito. Le donazioni del 2020 sono state 22142 contro le 24920 dell’anno precedente registrando un calo attribuibile principalmente agli oltre due mesi di lockdown.
La buona notizia è che nell’anno in corso in provincia di Venezia ci sono state 2216 nuove idoneità rispetto alle 1683 registrate nel corso del 2019.

Avis e i giovani

“Per noi, un messaggio rivolto ai giovani come quello che viene da Stefano Tonut e da tutto il team  Reyer è molto importante – spiega Tito Livio Peressutti, presidente di Avis provinciale di Venezia – perché rappresenta un’opportunità di crescita per tutto un territorio e per questo Avis Venezia è orgogliosa di essere vicina ad una squadra e a una società che dimostra di avere grande attenzione nei confronti dei giovani. Avis Venezia è vicina ai giovani non solo nello sport ma anche attraverso progetti mirati con le scuole che mirano a far crescere un senso di attenzione ai malati e di cittadinanza attiva” .
Tra questi, il progetto “CON-TATTO ”, che  si rivolge principalmente al mondo dello Scoutismo.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: