fbpx

Regata Storica: arriva da Praga una nuova Bissona

Il corteo storico-sportivo della Regata Storica 2018 (ph. Vela Spa)

Un connubio tra l’arte nautica veneziana e quella dei maestri intagliatori boemi.
Il corteo della Regata Storica, per l’edizione 2019, si arricchisce di una nuova Bissona.
Costruita a Venezia nel 1996 dai Cantieri Amadi, è stata decorata ora a Praga e si unirà domenica alle altre imbarcazioni che apriranno gli eventi in Canal Grande.

La Bissona Nepomuceno

Le Bissone prendono il nome dalla figura posizionata a prua. Per la nuova imbarcazione, è stata scelta una statua di San Giovanni Nepomuceno, che unisce nella devozione la città lagunare alla capitale della Repubblica Ceca. “San Giovanni Nepomuceno – ha ricordato il consigliere delegato alle Tradizioni del Comune di Venezia, Giovanni Giusto – è stato uno degli ultimi patroni della Serenissima. È il protettore dei barcaroli, e quindi dei gondolieri, ma anche di tutti coloro che hanno a che fare con l’acqua”.

L’omaggio della città al santo è posizionato in Canal Grande, all’angolo di ingresso in Rio di Cannaregio. Una statua, poco visibile anche perché realizzata con una pietra deperibile, che sarà raggiunta dallo scafo in occasione del varo.

Il varo e la presentazione alla città

Per la Bissona, che va a implementare una flotta risalente ormai a una sessantina di anni fa, è stato previsto un varo in grande stile. Sabato mattina, alle 11.30, in Arsenale si terrà la cerimonia, che richiamerà i vari delle vecchie galee. Di qui, nel pomeriggio, attraversando il Bacino di San Marco e il Canal Grande, la Bissona raggiungerà Rio di Cannaregio, per salutare l’effigie di San Giovanni Nepomuceno con il tradizionale alzaremi. La presentazione alla città si concluderà di fronte a campo dell’Erbaria, a Rialto, dove si terrà anche uno spettacolo teatrale itinerante. Sarà l’evento di chiusura dell’avvicinamento alla Regata Storica 2019.

Una dimensione internazionale

“Ogni anno – ha spiegato il senso dell’iniziativa il consigliere Giusto – cerchiamo di caratterizzare la Storica con elementi storici e tradizionali. Questo per far notare ai neofiti come si tratti di una sorta di film che si ripete ogni anno, ma ogni volta con un episodio diverso. L’anno scorso abbiamo fatto navigare in Canal Grande l’ultima zattera del Piave. Quest’anno, rinnovando l’amicizia con Praga, riusciamo a coinvolgere un’attenzione e una condivisione che va oltre i confini nazionali”.

I gondolini

Nella conferenza stampa a Ca’ Farsetti sono stati ufficializzati anche gli equipaggi che parteciperanno alla Regata Storica 2019. Molto attesa la lista dei 9 Gondolini. “A testimonianza del fatto che la voga alla veneta è ancora viva – commenta Giusto – c’è il fatto che almeno quattro dei ragazzi che parteciperanno alla gara più importante sono ragazzi di 20 anni, che sono partiti anni fa con le regate delle Maciarele e delle Schie”.

Questi gli equipaggi: Giuliano Pagan e Maurizio Rossi (1 Bianco), Andrea Ortica e Jacopo Colombi (2 Canarin), Andrea Bertoldini e Mattia Colombi (3 Viola), Sebastiano Della Toffola e Tobia Barina Silvestri (4 Celeste), Giacomo Marangon e Luigino Lombardo (5 Rosso), Rudi Vignotto e Mattia Vignotto (6 Verde), Roberto Busetto e Renato Busetto (7 Arancio), Vito Redolfi Tezzat e Simone Vecchiato (8 Rosa), Roberto Angelin e Fabio Barzaghi (9 Marron), Matteo Zaniol e Gaetano Bregantin (riserve).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter