Redentore 2020: tra nuove regole e tradizione

Redentore

Giovedì 9 luglio, in conferenza stampa a Ca’ Farsetti, è stato annunciato l’annullamento dei fuochi d’artificio per l’edizione 2020 della Festa del Redentore. Trovate il nuovo programma dell’evento in questo articolo aggiornato.

Un Redentore tra “vicini di casa”, riservato ai veneziani e agli ospiti degli alberghi in percentuali  fisse.
Una festa che quest’anno sarà probabilmente più vissuta in barca che lungo le rive.
Un Redentore su prenotazione e con accesso a biglietto.

Le limitazione legate alle misure di tutela per l’emergenza sanitaria cambiano le regole ma non la sostanza della festa dei veneziani per eccellenza.
Che si farà anche quest’anno, sia pur in modo anomalo. Il Redentore si celebra ininterrottamente dal 1577, sempre il terzo sabato di luglio per ricordare la Grazia ricevuta da Venezia con l’interruzione della peste che aveva ucciso più di un terzo della popolazione nei due anni precedenti.
Ragion per cui il Redentore 2020 assume un significato ancor più importante, ritornando all’origine di questa celebrazione diventata poi una tradizione.
Sarà allestito anche il ponte votivo per permettere in giornata ai fedeli di raggiungere la chiesa eretta per l’occasione alla Giudecca ex voto, quella del Redentore appunto.
Tuttavia, il ponte votivo resterà chiuso durante la serata, per evitare che si formino assembramenti in aree contingentate e suddivise numericamente sulla base delle prenotazioni.
Quindi come sarà questo Redentore?

Redentore Venezia
Redentore Venezia
  • Prenotazioni per assistere allo spettacolo pirotecnico dalle Rive più gettonate

Le aree più gettonate del Redentore potranno ospitare un numero massimo di persone suddivise a loro volta per famiglia o gruppi di 3 in quadranti di 4 metri quadrati ciascuno. La prenotazione, gratuita, si potrà registrare nei prossimi giorni attraverso il portale predisposto dal comune.
Si potrà fare online fornendo nome, cognome e codice fiscale.
Al termine della richiesta di prenotazione arriverà una mail di conferma con un allegato: quello sarà il vostro biglietto da esibire al varco d’accesso.
Non è necessaria la stampa, lo si può mostrare anche con lo smartphone, insieme alla vostra carta d’identità.  Leggete bene però le informazioni che vi fornirà per capire qual è il vostro settore di prenotazione, a che ora vi potete accedere e quali regole si debbano rispettare. La prima regola è che la prenotazione può esser fatta al massimo per tre persone.

  • Redentore senza numeri contigentati in laguna

Quest’anno succede il contrario: in barca gli assembramenti si possono più facilmente evitare.
E’ per questa ragione che non è stato stabilito un numero massimo di barche che possono partecipare all’evento.
Ogni barca potrà però ospitare un numero limitato di persone a bordo e, soprattutto, dovrà optare per ormeggi distanziati in rispetto delle norme anti Covid.
Nei prossimi giorni uscirà un protocollo specifico per definire nei dettagli le modalità condivise dall’ amministrazione, dalla Capitaneria di Porto e tutte le autorità pubbliche di sicurezza su terra e acqua.

  •  Priorità ai veneziani

Il Redentore 2020 ritorna a essere soprattutto “festa veneziana”. Il numero massimo delle persone che possono parteciparvi si ferma a 21 mila e deriva dal calcolo matematico di un terzo del numero delle persone registrate in città in quella serata lo scorso anno.

Redentore veneziano
Redentore veneziano

Tra questi vengono suddivise le percentuali di prenotazioni, che prevedono il 70% destinato ai residenti a Venezia regolarmente registrati all’anagrafe e il 30% per i turisti che soggiornano negli alberghi della città. Tra le rive che, per posizione rispetto allo spettacolo pirotecnico, sono legate all’esclusiva presenza dei residenti in loco, c’è quella della Giudecca.

  • I settori delle prenotazioni

I settori delle prenotazioni sono tre : San Marco, Zattere e Giudecca. A loro volta questi saranno suddivisi in diversi altri sottosettori , ognuno con un limite massimo di persone da poter accogliere.
In generale, a San Marco potranno prenotare 11.273 persone, alle Zattere 1951 e alla Giudecca 5056.

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: