Società +

Property Porn, la nuova passione degli italiani

Property Porn, la nuova passione degli italiani

Vi piace guardare gli annunci di case favolose sfogliando riviste immobiliari o portali sul web?
Ebbene sappiate che questa vostra passione ha un nome: property porn.
Una propensione che sembra molto diffusa tra gli italiani, inclini a viaggiare con la mente visualizzando l’abitazione dei sogni, quella vista mare piuttosto che immersa nella natura, un piccolo nido in una metropoli o una casa accogliente in un piccolo borgo antico.

Property Porn

La passione per il mattone

Secondo uno studio effettuato da Immobiliare.it su 2000 utenti di ogni età, il property porn si può considerare una prassi per un italiano su tre.
Il 33% degli intervistati ha ammesso infatti di utilizzare il sito non solo per cercare casa ma anche per avere un momento di svago.
Se si va ad analizzare la categoria degli under 25, la percentuale sale al 47%.
I giovanissimi sono infatti i più appassionati del property porn. Hanno una pagina bianca ancora tutta da riempire di sogni e di speranze. E allora tanto vale farlo al meglio.
Tra gli under 35, che probabilmente vivono una situazione abitativa già più concreta, il 56% ha dichiarato di guardare anche per cercare ispirazioni di arredamento. D’altra parte,  in questa  fascia d’età si riscontra la percentuale più alta di utenti che hanno dichiarato di voler cambiare casa, ovvero il 40%.

Property Porn

Le case dei sogni degli italiani

La metà degli intervistati  ha raccontato di provare entusiasmo nel guardare case da sogno e questo si riscontra con picchi del 61% tra gli utenti più maturi, nella fascia d’età 45-60 e over 60.
Questo porta con sé anche la frustrazione dichiarata da parte di alcuni utenti nel non potersela permettere.
Ma quali sono le più gettonate?
In testa alla classifica ci sono le case al mare, che riscuotono il favore di quattro intervistati su dieci. Subito dopo, le costruzioni supermoderne e di design per tre su dieci, categoria questa che è in testa alle preferenze dei più giovani, dove la percentuale di preferenze arriva al 45%.
Gli over 60, invece, preferiscono  le case antiche per il 19% immaginandole come un ritiro ideale per la pensione e sono la categoria che è più attiva nel cercare casa fuori città.

Le case dei sogni degli italiani

Sognare una vita da vip

Una menzione a parte va alle case dei  Vip che, secondo lo studio di Immobiliare.it riguarda prevalente la Generazione Z. Per tre ragazzi su dieci, infatti, le ville da mille e una notte delle star non hanno segreti, e il 36% dei giovanissimi sarebbe pronto a prenotare, se potesse, un tour per vederle.
Entrare nelle residenze lussuose oggi è possibile grazie agli home tour, i tour all’interno delle case, una pratica sempre più diffusa sul social network più usato dai giovanissimi: Tik Tok.
Se infatti digitate l’hashtag  #hometour  troverete un mondo di interni di case per sognare, veri e propri viaggi all’interno delle abitazioni stanza per stanza.

Le case dei sogni degli italiani

Da casa propria in tutti i mondi

E così #hometourchallenge ha 16 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo con altrettanti like.
Ma non è tutto, perché molto spesso l’ #hometourcheck , altro hashtag da milioni di visualizzazioni, proviene da espresse richieste degli utenti che a tutti gli effetti stanno praticando il property porn.
I social network oggi ci permettono di entrare in contatto con mondi che fino a qualche anno fa erano inimmaginabili e di sognare guardando la cabina armadio di qualche super miliardaria o la collezione privata di automobili di lusso di qualche sceicco arabo.
La pratica è sicuramente più diffusa tra i giovani e i giovanissimi che sono i principali fruitori del mondo social, basti pensare che molti di loro, seppure in giovane età sono già famosi come influencer.

Valentina Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.