fbpx

Premio Strega Junior: il Pipistrillo di Miriam Serafin candidato veneziano

Copia di Progetto senza titolo-1
Nella foto in alto: Agata e il Pipistrillo. Illustrazione di Miriam Serafin

Da Venezia al possibile premio Strega grazie…a un “pipistrillo” dispettoso e a una bambina che sa rendere magiche le esperienze grazie all’amore e all’uso giusto delle parole.
Il premio Strega junior, uno dei principali riconoscimenti della letteratura dedicata ai più giovani in Italia, quest’anno potrebbe, seppure solo per la parte grafica, parlare veneziano.
Tra i titoli in lizza per la categoria “ragazze e ragazzi 6+” c’è “Agata e il Pipistrillo”, volume curato dalla casa editrice “L’Orto della cultura” scritto dalle autrici Laura e Chiara Longhino e disegnato dalla veneziana Miriam Serafin, giovane illustratrice che, a poco a poco, si sta conquistando un ruolo rilevante nel difficile mondo dell’arte per i più piccoli.

L’illustratrice veneziana Miriam Serafin

“Sono nata in mezzo all’arte,”, ci racconta, accompagnata dal suo inseparabile cane che sembra approvare ogni parola, “Nasco e vivo tra i canali Veneziani e i colori e le luci mi hanno sempre ispirato fin quando ero bambina. Mio nonno era scenografo e pittore e fin da piccolina mi dividevo tra la lettura e il disegno e ho vissuto in una casa piena d’arte; non potevo non seguire le orme colorate che mi trovavo davanti. Ho frequentato prima il liceo artistico, arti visive allo Iuav, poi grafica all’Accademia di belle arti a Venezia Ma non potevo non seguire il richiamo di Sarmede, dove con cartellina in spalla ho frequentato il corso di Svjetlan Junaković di disegno acrilico. Diciamo che non solo l’arte ha sempre fatto parte della mia vita, ma fa parte di me. Non sarei mai in grado di smettere di disegnare”. Forse per modestia, Miriam omette i premi al concorso nazionale di Calcografia, Premio Comune di Gorlago e il premio selezione Giuria “Città di Schwanenstand” con il suo precedente volume, Panda Gialla, ma non certo quel rapporto con la città di Venezia che le è stata fonte di ispirazione: “Da bambina non sapevo cosa sarei diventata da grande. Quello che mi importava era vedere, scoprire cose nuove, disegnarle e fantasticare. Adesso che so cosa voglio, quello che cerco di fare è tornare a vedere con gli occhi di quando ero piccola, per poter rappresentare il mondo della mia fantasia che qui, grazie anche alla magia della città, riesco a rendere al meglio”.

“Agata e il Pipistrillo” allo Strega Junior 2019

Consigliato alla fascia di età dai 9 ai 14 anni, il nuovo lavoro dell’ illustratrice veneziana, trova il suo punto di forza nel rendere al meglio le tematiche, trattate in maniera ironica e giocosa, delle lezioni di magia, rivolte a un pubblico di bambini interessati al mondo degli incantesimi. Agata è  una strega molto preparata, anche se un po’ svampita, dolce e gentile che ama insegnare le sue magie ai bambini; Pipistrillo è il suo aiutante, che però i bambini proprio non li sopporta e interviene quindi disturbando nelle sue “lezioni”.
“Il progetto doveva essere ironico, dissacrante e riuscire a trasmettere valori anche difficili ma importanti ai bambini – spiega Miriam Serafin – A me è piaciuto da subito, perché attraverso la magia della protagonista Agata si insegna il rispetto, l’amore, la gratitudine e un approccio positivo alla vita. Per questo ho cercato di creare delle immagini a metà tra l’albo e il fumetto, con elementi di disturbo che facessero sorridere e far sentire i bambini più coinvolti possibile”.
Ora, l’emozione di essere tra i possibili premiati allo Strega: “All’inizio sono rimasta spiazzata, felice ovviamente ma non riuscivo a crederci. La reazione più bella però l’ha avuta mia nonna  che alla mia comunicazione al telefono è rimasta del tutto in silenzio, tant’è che pensavo fosse caduta la linea. Poi, andrà come andrà, non mi aspetto nulla ma è già una bellissima soddisfazione che questo bel progetto sia arrivato fino a qui”. Nel futuro, ancora molto lavoro: “Collaborazioni con Pearson, Giunti, l’Orto della cultura e due nuovi progetti in cantiere che dovrebbero uscire in autunno. A partire da metà settembre inoltre mi trovate anche sul sito di GravidanzaOnLine con le mie vignette.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter