Arte e Cultura +

NOVITÁ E COMUNICAZIONE

NOVITÁ E COMUNICAZIONE


I due segreti per costruire un evento di successo
Al giorno d’oggi organizzare un evento di successo è una sfida sempre più difficile. La concorrenza in questo settore infatti è agguerritissima, le aspettative del pubblico sono sempre più alte e i fattori da tenere sotto controllo sono tantissimi e molto diversi tra loro. Ormai un evento per riuscire deve: coinvolgere gli attori giusti; essere preceduto da una campagna informativa di ottimo livello; fornire elementi di spettacolarità e di novità in grado di entusiasmare e convincere gli spettatori; essere multimediale; e soprattutto, se non può essere gratuito, deve porsi sul mercato con un prezzo molto concorrenziale. A nostro avviso due sono i caratteri che possono fare la differenza quando si tratta di realizzare un evento: la novità e la comunicazione. L’elemento novità infatti è fondamentale per differenziarsi all’interno di un mondo che, come abbiamo ricordato in precedenza, è sempre più competitivo ed eterogeneo. Ma in un epoca in cui l’utente è costantemente bombardato da messaggi pubblicitari (e non) di ogni tipo, il vero punto di svolta per riuscire a catturare l’attenzione del pubblico è la comunicazione. Prendiamo quale esempio il caso dell’X-Tour di Radio Padova, evento che è stato lanciato nell’estate del 2009 con un ottimo successo di pubblico e che si è ripetuto nel 2010 con risultati a dir poco eclatanti. L’aspetto legato alla novità è stato uno dei punti di forza dell’X-Tour, dato che stiamo parlando di uno spettacolo imperniato sul Freestyle Motocross, disciplina sportiva altamente spettacolare molto diffusa negli Stati Uniti ma che in Italia è conosciuta soltanto da una nicchia di appassionati. L’estrema duttilità della manifestazione ha fatto sì inoltre che potesse essere adattata a diverse tipologie di location, altro elemento che ha giocato a favore dell’X-Tour. Gli aspetti legati alla novità se da un lato costituiscono un punto di forza, dall’altro però creano una nuova complicazione, questo perché devono essere comunicati in maniera chiara ed efficace, altrimenti si corre il rischio che l’utente non riesca a comprendere correttamente il messaggio. Ed è proprio qui che entra in scena il plus offerto dalla radio, che permette di dare vita ad una comunicazione quotidiana ed estremamente efficace. Non stiamo parlando dei classici spot radiofonici promozionali, ma di una vera e propria comunicazione a 360°, che nel caso dell’X-Tour ha coinvolto anche momenti diversi all’interno del palinsesto. Una radio storica e radicata nel territorio come Radio Padova la radio del Veneto infatti può contare su uno zoccolo duro di ascoltatori fidelizzati, che hanno instaurato un rapporto quasi “personale” con l’emittente. A questi poi si vanno ad aggiungere tutti gli ascoltatori occasionali, che probabilmente sono stati semplicemente incuriositi dal modo informale ma sempre puntuale con cui è stato presentato l’evento. Ogni singola tappa dell’X-Tour infatti è stata presentata agli ascoltatori con diverse settimane di anticipo, creando così effetto teaser: Interviste agli atleti e ai protagonisti, anteprime su quello che sarebbe successo durante l’evento, curiosità sul mondo del Freestyle Motocross e molto altro. La carta vincente nella promozione dell’X-Tour dunque è stata quella di riuscire a trasmettere le emozioni di uno show, non di pubblicizzare un prodotto: soltanto in questo modo l’ascoltatore si sente parte di un qualcosa di unico, soltanto parlando direttamente ai singoli si può creare un vincolo diretto e personale con il proprio pubblico. Non è mancato naturalmente anche l’elemento multimediale, l’X-Tour infatti è stato lanciato attraverso i social network e il sito internet della Radio, frequentati quotidianamente da migliaia di ascoltatori. Sfruttando al meglio le varie sinergie che stanno dietro allo spettacolo finale si è riusciti quindi a dar vita ad una serie di contenuti che hanno generato una naturale curiosità negli ascoltatori, contribuendo in maniera determinante alla piena riuscita delle quattro tappe dell’edizione 2010 dell’X-Tour: Asiago, Caorle, Jesolo e Padova, che sono state dei veri bagni di folla, con un risultato che ha sorpreso gli stessi organizzatori. In sintesi dunque, possiamo affermare che se l’elemento novità costituisce il punto di partenza su cui costruire un evento di successo, è poi fondamentale comunicare in maniera efficace e precisa, affidandosi a media che sanno parlare ad un pubblico estremamente fidelizzato, solo così è possibile centrare l’obiettivo a colpo sicuro. Del resto come ha scritto Sun Tzu, il grande stratega cinese autore de L’arte della Guerra, “ogni battaglia è vinta prima di essere combattuta”.
DI GIACOMO BRUNORO*
RADIO PADOVA
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.