fbpx

NON SONO UNA SECCHIONA

ReyerZine_n21-Lukasik

ReyerZine_n21-Lukasik

Il volto emergente di questo numero è Francesca Lukasik, 27enne padovana, resa famosa dalla partecipazione al programma Tv “La Pupa e il Secchione”

Nata il 4 gennaio 1987 a Vicenza, la padovana Francesca Lukasik (il padre è originario della Repubblica Ceca) è fotomodella, international playmate e show girl italiana salita alla ribalta delle cronache grazie alla partecipazione al programma tv “la Pupa e il Secchione”. Ha iniziato la sua attività partecipando a vari concorsi di bellezza tra cui miss Universo Italia, miss Mondo Italia e ambasciatrice di miss eleganza Veneto per il concorso “la piu bella del Mondo 2004”.
È stata valletta e co-conduttrice di vari programmi in emittenti venete ed è poi stata inviata per il programma “Sfide” di Rai 3. Dopo aver fatto da testimonial per prestigiose aziende, nel 2010 approda in tv con il reality “la Pupa e il Secchione il Ritorno”. Nel 2011 realizza 9 calendari cartacei per varie aziende internazionali. Approda poi in Francia nel canale TF1 per il reality “l’amour est aveugle” per seguire lo spot di “Italia 2”. Recentemente è addirittura “diventata un’opera d’arte”. Nel senso che è stata protagonista a Los Angeles di una serie di fotografie che non saranno pubblicate o diffuse su internet: diventeranno vere e proprie opere d’arte, stampate in grandi dimensioni ed incorniciate, infine esposte in vendita in importanti gallerie d’arte tra cui Tokyo e Berlino.
ReyerZine_n21-Lukasik2
«Vivo a Terme Euganee, un vero e proprio paradiso – racconta – adoro il contatto con il pubblico e, tra i vari ruoli che ho svolto quello della presentatrice è ciò amo di più. Quali sono le località del nostro territorio che frequento? Amo fare le terme e passeggiare tra le colline per respirare aria buona».
Sei diventata famosa con un reality show. Cosa ne pensi di questo tipo di programmi? «Dico che chi lo fa diventa carne da hamburger. Ma l’importante è esserne consapevoli. Cosa si dice di noi veneti nel mondo dello spettacolo? Siamo sempre ben visti e in qualsiasi Paese del mondo vada, appena dico da dove arrivo urlano “viva il prosecco”».
Cosa ti auguri per il tuo futuro professionale e personale? «Di restare sempre fedele a me stessa, in qualsiasi frangente e condizione. Spero inoltre di non “andarmi mai stretta” e di non dovermi mai allontanare dalle mie radici».
ReyerZine_n21-Lukasik3
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter