Museo Hermitage: l’arte che unisce Venezia e la Russia

09.Dvortsovaya (Palace) Square-1-1
Nella foto in alto: il Museo Hermitage di San Pietroburgo, Russia

Sul web i capolavori dell’Hermitage di San Pietroburgo e la pittura veneziana

Dalla Russia arrivano solidarietà e vicinanza all’Italia e in particolare a Venezia. A lanciare un messaggio forte attraverso la rete, preziosa alleata in tempi di Coronavirus, è il direttore del Museo Hermitage di San Pietroburgo Michail Piotrovsky.

L’Arte come ponte universale che unisce i territori. Si può leggere così il video che in questo momento per tutti difficile arriva dalla Russia dove, come in Italia e nel mondo, si sta combattendo contro il Covid-19.

Michail Piotrovsky, direttore Museo Hermitage di San Pietroburgo

Piotrovsky attraverso il video messaggio ha dato il via a una serie di  appuntamenti con l’arte italiana raccontata dalle sale dell’Hermitage. Le opere si possono vedere e conoscere in diretta on line nei canali You Tube di The State Hermitage Museum e dalle pagine Facebook dell’Hermitage (@state.hermitage) e di Hermitage Italia (@ErmitageItalia).

Interno del Museo Hermitage di San Pietroburgo (Russia)

Un ponte culturale dalla Russia a Venezia

Il Museo Hermitage di San Pietroburgo, fondato da Caterina la Grande imperatrice di Russia, possiede 3 milioni di opere di inestimabile valore, delle quali 302 sono quelle di pittura italiane.
Nelle sue sale conserva capolavori dell’antichità e dei maggiori maestri: da Raffaello a Leonardo; da Giorgione a Tiziano; da Michelangelo a Canaletto; da Caravaggio a Canova.

Galleria della pittura antica, Museo Hermitage di San Pietroburgo

Il direttore del Museo Piotrovsky nel video si esprime con parole ottimistiche. “ Raccontando l’arte italiana – dice – vogliamo esprimere solidarietà e la nostra vicinanza all’Italia. In particolare con Venezia, dove in Piazza San Marco si trova la sede di Hermitage Italia. Non è la prima sciagura nella storia dell’Italia e della Russia e ce la faremo. L’arte aiuta a vivere e a sopravvivere e saremmo felici se i nostri amici sentissero un po’ del calore che irradia l’Hermitage. Soprattutto nelle sale dove c’è una piccola parte d’Italia, nella “Venezia del Nord””.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro firma con il direttore del Museo Hermitage il protocollo d’intesa per “Hermitage Italia”

Nell’ottobre del 2019 il direttore del Museo statale Hermitage e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro hanno sottoscritto un protocollo d’intesa della durata di cinque anni per l’attuazione della collaborazione scientifico e culturale “Hermitage Italia”.

In particolare Il Museo e il Comune, con la collaborazione di altri Istituti scientifici e culturali russi e italiani hanno l’obiettivo di favorire la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale mondiale. Oltre alla preparazione del personale scientifico e tecnico nel campo della ricerca, del restauro, della conservazione, gestione e valorizzazione delle opere, della cultura e dell’arte.

Insieme virtualmente

Il patrimonio dell’ Hermitage di San Pietroburgo arriva a tutti con le dirette in rete. Una grande raccolta di capolavori e opere d’arte da tutto il mondo che si possono conoscere e apprezzare da casa, grazie ad una guida che in italiano conduce in un’affascinante viaggio virtuale. Un’occasione unica per vedere nei dettagli lo splendore dell’edificio bianco e verde del XVIII secolo e il prezioso patrimonio custodito nelle sue sale.

Il Palazzo d’Inverno, San Pietroburgo (Russia)

Alla prima visita in rete dalle Sale Nobili del Palazzo d’Inverno, ne seguiranno altre dedicate ognuna ad un tema. Alcune riguarderanno la pittura veneziana,I vedutisti del Settecento Guardi e Canaletto”; “Gli anni di Leonardo e Raffaello: ritorno dei quadri all’Hermitage”; “Il restauro degli affreschi della scuola di Raffaello; “Dietro le quinte la mia opera preferita: Il Giovanni Battista di Tintoretto”.

E ancora: “Magazzini della moda, il guardaroba degli Zar”; “Gli antichi: etruschi e romani”; “Passeggiando nel Palazzo dello Stato Maggiore tra Otto e Novecento” e “Il restauro delle pietre dure: restauratori al lavoro nelle sale del Palazzo d’inverno”. Le date delle dirette sono in corso di definizione e saranno pubblicate nei canali on line del Museo.

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

1 commento su “Museo Hermitage: l’arte che unisce Venezia e la Russia”

  1. Ilaria Anichini

    Grazie, una iniziativa ammirevole e di grandissima attenzione per il nostro Paese. Seguirò con vero interesse; un ripercorrere con la memoria questo magnifico luogo che ho visitato nella Pasqua 2019 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: