Arte e Cultura +

Milano-Cortina 2026: l'inno lanciato da Sanremo

Milano-Cortina 2026: l'inno lanciato da Sanremo

Sarà “Fino all’alba” o “Un po’ più in là” l’inno di Milano-Cortina 2026?
A Sanremo 2022, non c’è solo la corsa per la vittoria della 72^ edizione del Festival, con i pronostici finora rispettati.
Dal palco dell’Ariston, nella seconda serata di mercoledì 2 febbraio, è stata infatti lanciata anche la gara con cui il pubblico sceglierà la canzone che accompagnerà la terza edizione italiana delle Olimpiadi invernali, dopo quelle di Torino 2006 e, prima, della stessa Cortina d’Ampezzo nel 1956.

Vota la canzone

A cantare a Sanremo i brani finalisti del contest lanciato per arrivare alla scelta dell’inno di Milano-Cortina sono state 2 tra le più apprezzate interpreti della musica italiana: Arisa e Malika Ayane. Le due interpreti faranno parte anche della delegazione italiana alla cerimonia di chiusura dei Giochi di Pechino 2022, in calendario fino al 20 febbraio.
In quell’occasione, avverrà anche il passaggio di consegne con i sindaci delle due località italiane sede delle Olimpiadi.

Sanremo Milano Cortina
Arisa e Malika Ayane

A essere scelta, però, non dovrà essere la cantante, ma la canzone. E, subito dopo la doppia esibizione di mercoledì, è stata a tal fine aperta la possibilità di esprimere da casa il voto direttamente sul sito ufficiale di Milano-Cortina 2026. Già l’anno scorso Sanremo aveva lanciato l’analoga votazione per la scelta del logo olimpico. In questa occasione, le preferenze dovranno essere inserite entro martedì 22 febbraio.

Milano-Cortina 2026

Quale delle due?

La direzione artistica del progetto che ha portato alla scelta dei due brani finalisti è stata curata da Peppe Vessicchio, uno dei più noti ed apprezzati direttori d’orchestra, che ha legato proprio al Festival buona parte della sua fama. Nel contest, realizzato in collaborazione con i Ministeri della Cultura e dell’Università e della ricerca sono stati coinvolti conservatori, istituti, bande e corali d’Italia, che hanno presentato le loro proposte.
Fino all’alba”, presentato nell’occasione da Arisa, è stata scritta dal Corpo musicale “La Cittadina di San Pietro Martire di Seveso”, nato nel 1881 e che ancor oggi coinvolge i giovani nel solco della tradizione. “Un po’ più in là”, cantata a Sanremo da Malika Ayane, è stata invece realizzata da alcuni allievi del corso di Writing&Production del CPM Music Institute, fondato a Milano nel 1984.

Sanremo 2022: la seconda serata

La seconda serata Festival 2022, in cui si sono esibiti per la prima volta gli ultimi 13 cantanti, ha omaggiato in apertura Monica Vitti, scomparsa nelle ore precedenti. Amadeus è stato accompagnato alla conduzione dalla giovane attrice di madre senegalese e padre italiano Lorena Cesarini, che si è commossa nel leggere un monologo sul razzismo dello scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun. Il testimone di Fiorello è stato raccolto da Checco Zalone, che ha svariato con grande ironia nei suoi interventi comico-musicali, toccando anche temi di attualità, come la grande ondata di popolarità dei virologi durante la pandemia.

 

Milano- Cortina 2026
Amadeus e Checco Zalone

E non ha tradito le attese nemmeno Laura Pausini, che ha presentato il suo nuovo singolo e ha poi lanciato il ponte verso l’Eurovision di Torino, ufficializzando la sua conduzione al fianco di Alessandro Cattelan e Mika.

La classifica

La serata si è conclusa con l’annuncio della classifica ufficiale dopo le prime due serate, basata sui voti espressi dalla Sala Stampa. Oltre a vincere la seconda serata, Elisa (con “O forse sei tu”) ha scalzato dalla prima posizione Mahmood e Blanco. Seguono poi altri tre artisti della prima serata: La Rappresentante di Lista, Dargen D’Amico e Gianni Morandi. Le altre due canzoni (“Ogni volta è così” di Emma e “Chimica” di Ditonellapiaga con Rettore) arrivate ieri sul podio parziale occupano sesta e settima posizione.

Milano-Cortina 2026
@Sanremo social

Scendendo nella graduatoria si trovano quindi Massimo Ranieri, Irama, Fabrizio Moro, Giovanni Truppi, Noemi, Sangiovanni, Michele Brabi, Rkomi, Achille Lauro, Matteo Romano, Highsnob e Hu e Giusy Ferreri. Solo 20^ Iva Zanicchi, che è stata però accolta dal pubblico dell’Ariston con un sentito applauso. E poi Aka 7even, Le Vibrazioni, Yuman, Tananai e Ana Mena, rimasta all’ultimo posto così come nella prima serata.

La terza serata

Tutti e 25 i cantanti in gara torneranno a esibirsi oggi, nella terza serata di Sanremo 2022 in cui la co-conduttrice sarà Drusilla Foer. Per la prima volta, nella 72^ edizione del Festival, oltre alla Giuria demoscopica formata da 1.000 abituali consumatori di musica sarà chiamato ad esprimere il proprio giudizio il pubblico da casa, che tornerà determinante con il televoto anche nelle serate successive.
Tra gli ospiti annunciati, Cesare Cremonini (al debutto all’Ariston), Roberto Saviano (che dedicherà un monologo ai 30 anni dalla strage di Capaci) e, nel collegamento dalla nave Costa Toscana, il ricordo del Festival 2021 vedrà tornare ad esibirsi stavolta i Coma_Cose con “Fiamme negli occhi”.

Alberto Minazzi

Un commento su “Milano-Cortina 2026: l’inno lanciato da Sanremo

  1. voto per” Fino all’alba” cantata da Arisa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.