Società +

Influencer marketing: Maria Elena Monego da modella a imprenditrice di successo

Influencer marketing: Maria Elena Monego da modella a imprenditrice di successo

E’ giovane, ma di strada ne ha già fatta parecchia guardando sempre con determinazione agli obiettivi da raggiungere.
Classe 1991, affascinante, con i suoi lunghi capelli corvini e lo sguardo magnetico, la veneziana Maria Elena Monego è la dimostrazione di come nella vita si possa essere belle e al tempo stesso intraprendenti e perspicaci.
Tanto da diventare in pochi anni una donna di successo.
La sua brillante carriera è iniziata nel 2008 con la vittoria della fascia di Miss Veneto e la partecipazione alla finale di Miss Italia.
E’ proseguita, dopo il diploma al liceo linguistico e il trasferimento a Milano, nel mondo della moda, dove ha lavorato come modella per brand famosi quali Ives Saint Laurent Makeup, Pirelli, FHM, Vogue Russia, Yamamay, Dolce&Gabbana, Revlon, Playboy Portogallo, L’Oreal, Pittarello, Triumph, Lovable, Calzedonia.
Poi ancora nel mondo della pubblicità, che l’ha voluta protagonista di numerosi spot tv e web per Microsoft, Samsung, Nivea, Diadora, Tuborg, Freddy, Universal Pictures, solo per citarne alcuni. Infine, nell’imprenditoria.
Oggi, infatti, è amministratore delegato della società di influencer marketing da lei fondata.

influencer marketing
Maria Elena Monego

Dal mondo dello spettacolo ai progetti imprenditoriali 

L’azione è una componente che caratterizza la vita di Maria Elena Monego.
E’ il motore che l’ha portata a mettersi in gioco, nel 2015, in imprese di pesca estrema come protagonista della serie Tv “The Fishing Beauty” in onda su Sky e ora disponibile su Amazon Prime Video.

Maria Elena Monego a “The Fishing Beauty”

L’anno dopo, un’altra avventura, la prima nell’imprenditoria, con la realizzazione di “Standoutfit”.
«Ho sempre bisogno di scosse di adrenalina per andare avanti e devo sentirmi motivata – spiega -. L’esperienza sulle passerelle mi aveva fatto riflettere sulla difficoltà per le agenzie di moda di monetizzare dai canali social. Da questa considerazione è nata “Standoutfit”, una piattaforma di modelle/i popolari sui social che venivano ingaggiati da grandi brand del fashion per promuovere i loro capi».

Nasceva l’influencer marketing.

E ancora una volta entrava in gioco l’azione. La mossa giusta per dare un ulteriore sviluppo al progetto iniziale.
E’ così che, nel 2019, “Standoutfit” diventava “Social District”, che alle aziende non solo offriva attività di influencer marketing ma anche di gestione e crescita dei loro canali social.
«Vogliamo offrire un servizio completo ai brand, sempre più diversificati, che si rivolgono a noi. Lo abbiamo fatto mettendo assieme le nostre strategie di influencer marketing con la creazione di format per la crescita social».

Proprio i social sono oggi il pane quotidiano di Maria Elena.

 

Maria Elena Monego a Venezia, la sua città natale

«Sono uno strumento con infinite opportunità – sottolinea – ma vanno presi per il verso giusto, così come la figura dell’influencer, delle quale purtroppo spesso è facile avere una visione alterata. Oggi gioca un ruolo importante ma il messaggio che dà deve essere trasparente, avere sostanza e comunicare dei valori. Purtroppo non è sempre così – ammette Maria Elena Monego -. E’ facile scivolare in scelte poco etiche. Noi cerchiamo di aiutare i brand a realizzare i profili adeguati alle loro esigenze. Non è facile far comprendere che c’è sostanza oltre l’apparenza. Quando poi si pensa ai giovani, è fondamentale che non si trasmetta loro che tutto è scontato e facile da ottenere e che l’apparire abbia più importanza dell’essere».
Agguerrita e passionaria, Maia Elena Monego difende da sempre il made in Italy e i suoi valori. Non è un caso che, nel 2013, sia stata lei a promuovere la protesta in via Montenapoleone, a Milano, per la difesa della bellezza mediterranea e le produzioni “di casa”.

Maria Elena Monego con il giocatore dell’Umana Reyer Venezia Bruno Cerella – Ph.© Alessandro Scarpa

Quella determinazione e quell’impegno messo in campo fin da giovanissima sono le parole chiave anche della sua vita di oggi.
Ma c’è un nuovo sogno nel cassetto: arrivare a realizzare un film d’azione. Sportiva e tifosa da sempre della Reyer Venezia, la squadra di basket della sua città natale, è intanto pronta per iniziare a girare un’altra trasmissione estrema di cui non vuole al momento svelare di più, se non che le darà ancora una volta la giusta carica di adrenalina di cui ha bisogno per raggiungere con successo i suoi traguardi.

Silvia Bolognini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.