Sistema urbano +

L’OCCASIONE DI VENEZIA PER MOSTRARE IL CAMBIAMENTO

L’OCCASIONE  DI VENEZIA  PER MOSTRARE IL CAMBIAMENTO

ReyerZine_n19-Pesco

Come far capire che siamo davvero pronti a “ricevere”?

l protocollo d’intesa firmato da Comune di Milano e Comune di Venezia per la partecipazione diretta della città lagunare alle iniziative dell’Expo 2015 è un’occasione che potremmo definire davvero “storica”: il momento in cui Venezia, sempre più afflitta dai molti problemi che da sempre ne rappresentano il “lato oscuro”, può dare un segnale di ripresa e di rilancio, a tutto il mondo che da sempre la osserva come una cosa preziosa e fragile.

Di certo Venezia non ha bisogno di dimostrare di possedere particolarità e bellezze come poche altre città al mondo, sia nel centro storico che in tutta l’area lagunare che la circonda. Ciò che invece deve ancora riuscire a fare è sviluppare a pieno la capacità di “ricevere”. Nel senso che questa volta dovremo davvero far vedere che, oltre ad avere dei tesori unici al mondo, siamo in grado di mettere i visitatori e i cittadini in condizioni di goderne nel migliore dei modi.

È la “ricettività” il vero tema su cui Venezia è chiamata a mettersi alla prova nel 2015.

Molti aspetti che per tante altre città sono quasi scontati per Venezia saranno delle conquiste: la capacità di implementare collegamenti veloci, capillari ed efficienti tra I vari punti nodali del tessuto urbano, di offrire luoghi che sappiano accogliere grandi gruppi di visitatori senza che questi rappresentino uno stress eccessivo per il centro storico, di proporre strutture e servizi al pari delle metropoli europee più avanzate.

Noi di Pes.co lavoriamo ogni giorno per poter rappresentare una delle migliori occasioni di ricettività che Venezia offre e offrirà nel 2015. Ad esempio grazie alla posizione che abbiamo scelto per la nostra struttura polifunzionale, situata di fronte all’Aeroporto Marco Polo: una location vicina al centro storico, facile da raggiungere e ben collegata, prossima ad uno dei maggiori hub aeroportuali del Nord Italia e nello stesso tempo sufficientemente decentrata da non risultare tra le tante fonti di sovraffollamento della città lagunare.

Come pure costruendo, assieme ai maggiori tour operator locali e internazionali, un’opportunità per i gruppi di visitatori che ogni giorno da tutto il mondo arrivano a Venezia di potersi rilassare e divertire con elevati standard di servizio e prezzi “trasparenti” grazie alle nostre attività di ristorazione conviviale, nightlife tra le più rinomate e attive in tutto il nord-est, pool club, servizi dedicati ai bambini e le tante altre iniziative che ci contraddistinguono.

Come scrive il Comitato Expo Venezia, la nostra città è un luogo che “della sua bellezza si serve per dimostrare la sua capacità di essere fragile e fortissima, antica e modernissima, emblematico luogo di molteplici relazioni, centro di economia forte di tradizione e di innovazione, di un territorio che è ampio ma riconoscibile solo grazie a Venezia”.

Ebbene molti di questi temi come modernità, innovazione, relazione, rimarranno soltanto dei concetti astratti se Venezia non dimostrerà di essere davvero “forte e moderna”, attraverso la capacità di ricevere chi arriva con il cuore pieno di trepidazione e aspettativa per la possibilità di vedere o rivedere questa città. E per fare questo avrà senza dubbio bisogno dell’aiuto e del supporto di tutte le strutture che le gravitano attorno. Una grande occasione ci attende nel 2015, e sono certo che sapremo dimostrare di essercela pienamente meritata.

DI FABIO QUADRELLI
PES.CO

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  Expo, Pes.co, Venezia