Economia +

LE TRE PERLE DELLA CITTÀ METROPOLITANA

LE TRE PERLE DELLA CITTÀ  METROPOLITANA


Tra le trenta Piccole e Medie Imprese italiane che nell’ultimo quinquennio hanno fatto registrare i dati
di crescita più significativi, tre sono del nostro territorio
Sono l’altra faccia della medaglia. Sono le buone notizie. Sono il circuito che funziona (eccome!) in un macchinario che dà qualche problema. Sono quelle che fanno meno notizia. Sono trenta piccole e medie imprese italiane che, in controtendenza rispetto al momento di difficoltà che molte realtà stanno vivendo, continuano a crescere. E, in alcuni casi, superano di parecchio le performance medie del settore. Questo il risultato di un’analisi pubblicata dall’Osservatorio sulle PMI di Global Strategy, società di consulenza strategica e di business advisory. Passando al setaccio i bilanci del quinquennio dal 2005 al 2009, trenta PMI italiane hanno attirato l’attenzione degli analisti. Tra queste vi sono tre “perle” della nostra città metropolitana: il Colorificio San Marco, Lago Mobili Design e lo Scatolificio Ondulkart SPA.
La storia del Colorificio San Marco, con sede a Marcon (Ve), è profondamente legata a quella della famiglia Tamburini-Geremia, che tuttora dirige l’azienda. Pietro Tamburini inizia nell’immediato dopoguerra il commercio di materie prime destinate alla produzione di vernici, ma sarà sua figlia, Alessandrina Tamburini, a fondare il Colorificio nel 1962, abbandonando il commercio e specializzandosi nella produzione. Sotto la sua guida, l’azienda cresce costantemente per tutti gli anni ’70, fino alla consolidazione, nel decennio seguente, di una forte rete di vendita. Dopo l’ingresso in azienda di Federico Geremia, figlio della Tamburini, inizia un profondo rinnovamento: il Colorificio San Marco espande ulteriormente la propria rete commerciale, porta a quota sei i propri marchi di pittura e vernici, apre stabilimenti produttivi in Croazia, Norvegia e Bosnia e fonda una società in Spagna per distribuire i propri prodotti nella penisola iberica. Nel 2010, il Colorificio San Marco ha fatturato 57 milioni di euro, con una crescita pari al 10%.
Ondulkart è stata fondata nel 1969 da Luigi Pesce. Oggi guidata dai figli Antonio e Federico, Ondulkart ha chiuso il 2010 con un giro d’affari di 34 milioni: un incremento del 10% rispetto al 2009, per una diffusione indirizzata al 99% al mercato nazionale. L’azienda, cresciuta assieme ai suoi committenti storici (aziende del settore del mobile-arredo del trevigiano e del pordenonese), ma anche grazie a nuovi mercati , ha compiuto un investimento di 3,5 milioni di euro per fornirsi di nuovi macchinari per l’alta definizione, in grado di aumentare la qualità di stampa tanto da avvicinarsi alla definizione della stampa offset. Questo permetterà all’azienda produrre non solo imballaggi, ma anche espositori, totem, pannelli per vetrine, scatole decorate ed elementi per il design. Ondulkart, che ha quattro stabilimenti produttivi a Cessalto per un totale di 170 addetti, si prepara così ad affrontare il futuro, scommettendo su una maggiore qualità ed una più ampia gamma di prodotti.

Lago Mobili, mobilificio artigianale con sede a Villa del Conte (PD) fondato nel 1987, ha registrato nel 2010 un tasso di crescita del 43% (nonostante la decrescita della domanda interna e la durissima concorrenza della vicina IKEA di Padova). Nata da una tradizione familiare che ha inziato a costruire mobili per le chiese di Venezia, l’azienda Lago si è rivoluzionata e oggi conta 150 dipendenti ed un fatturato 2010 pari a 30 milioni di euro. Lago Mobili gode oggi di visibilità internazionale grazie a 26 Lago-Store monomarca: oltre ai 12 negozi italiani (distribuiti tra Veneto, Lazio, Emilia Romagna, Lombardia e, da ottobre, Toscana), i mobili Lago sono venduti anche nel Regno Unito, in Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Lussemburgo e Libano. Il segreto del suo successo? Semplicemente la qualità. Il calore del mobile “fatto a mano”, secondo l’antica tradizione artigianale veneta, continua ad essere il valore aggiunto dei prodotti Lago oltre ad un design ed un modo di proporsi innovativo. Significativa in questo senso l’esperienza degli appartamenti Lago: appartamenti privati arredati al 100% con mobili Lago che si trasformano in veri e propri showroom aperti al pubblico. Una maestranza di ieri per un’eccellenza di oggi.
DI GIACOMO MOLUCCHI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.