Arte e Cultura +

La Timeless Immortal Art di Merì (Sicilia) che coinvolge il mondo intero

La Timeless Immortal Art di Merì (Sicilia) che coinvolge il mondo intero

Parte dal piccolo Comune siciliano un progetto per donare “immortalità” a 60 artisti provenienti da tutto il mondo

Chiudete gli occhi e immaginate un piccolo, caratteristico paese della Sicilia. Si trova di fronte alle isole Eolie. Pochi abitanti, le sue strade che affacciano su una fitta vegetazione di uliveti, agrumeti e orti. Il tipico ambiente del sud Italia. Ci sono gli edifici religiosi, il parco sub urbano Museo d’Arte e l’Antiquarium, che ospita reperti archeologici risalenti all’Età romana e bizantina.
Siamo nel Comune di Merì, in provincia di Messina.

Lo stemma del Comune di Merì (Messina)

Forse molti non avranno mai sentito parlare di questa località ma proprio qui, in uno dei più piccoli Comuni del nostro Paese, ha preso vita “Timeless Immortal Art”, un interessante progetto culturale che coinvolge artisti provenienti da tutto il mondo.

L’Arte dalle pensiline degli autobus all’intitolazione delle vie

«“Timeless Immortal Art” – spiega Carmelo Arcoraci, l’assessore ai beni Culturali del Comune di Merì e promotore dell’iniziativa  – è nato nel 2019 e ormai siamo in dirittura di arrivo. Sessanta artisti internazionali rilanceranno il nostro comune a “capitale dell’arte”.
Lo faranno grazie a un’iniziativa che ha mosso i primi passi con il maestro Lorenzo Chinnici, il famoso pittore contemporaneo originario di Merì e suo figlio Francesco.

Timeless Immortal Art Sicilia

L’idea è quella di trasformare la piazza principale e tutte le vie in museo permanente.
Un progetto unico nel suo genere per cambiare il modo di concepire l’Arte all’interno di un contesto urbano. Già lo scorso anno abbiamo decorato le pensiline degli autobus con le opere di Chinnici e l’iniziativa è stata molto apprezzata. Ora il progetto si allarga perché ogni artista coinvolto diventerà testimonial di una via del borgo».

Il progetto: dalla Sicilia alla Cina

Entro il mese di marzo, infatti, le targhe sui muri che indicano i nomi delle vie spariranno. Al loro posto saranno installate mattonelle in terracotta dipinte da artisti di tutto il mondo che sono stati coinvolti nel progetto.
Le indicazioni stradali di Merì diventeranno quindi sessanta opere d’arte che trasformeranno il luogo in un museo a cielo aperto. Il nome di ciascun artista sarà così legato a quello di una via o di una piazza.

«Un progetto – continua Arcoraci – di rigenerazione urbana attraverso l’arte. Un modello di rinascita culturale che auspichiamo contribuisca a rilanciare l’immagine di Merì. Lo stesso team di artisti ha già portato l’iniziativa in Cina grazie all’intermediazione di Emma XingYi Wang, presidente della G&Y Cultural Exchange Association di Shanghai e Firenze. E in questo periodo riceviamo telefonate da altri comuni d’Italia per avere informazioni».

Un team internazionale

Gli artisti coinvolti in “Timeless Immortal Art” provengono da ogni parte del mondo. Dei 60 che contribuiscono con le loro opere a decorare le città, 17 sono italiani.
Gli altri provengono da Francia, Inghilterra, Olanda, Danimarca, Scozia, Irlanda, Belgio, Portogallo, Spagna e Austria. Ma anche dal Sud Africa, dall’Arabia Saudita, dal Brasile, dalla Nuova Zelanda, dagli Stati Uniti D’America, dal Giappone, dall’Egitto, dall’ Argentina e dall’Australia.

Timeless Immortal Art

Al progetto culturale si affianca anche la promozione del patrimonio di vini siciliano, di cui Merì è produttore.
A Dubai si stanno invece realizzando delle mattonelle con incastonate pietre di Luna e di Marte, simbolo di immortalità, da donare ai Paesi ospitanti l’iniziativa, mentre la fashion art designer Gisella Scibona dedicherà una linea di 60 abiti personalizzati rifacendosi alle singole opere degli artisti.

Silvia Bolognini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.