Politica +

Elezioni amministrative 2022. Il primo turno premia centrodestra unito

Elezioni amministrative 2022. Il primo turno premia centrodestra unito

Pd il primo partito. Fratelli d’Italia supera la Lega. Sorpresa Coraggio Italia, che festeggia il suo primo sindaco

La partita si chiuderà solo tra due settimane, con i ballottaggi del 26 giugno (urne aperte sempre dalle 7 alle 23), ma già dal primo turno delle elezioni amministrative 2022 sono emerse chiare indicazioni sugli attuali rapporti di forza tra le due principali coalizioni.
Tra i capoluoghi, il centrodestra si è già portato a casa Genova, Palermo e L’Aquila, con nuovi rapporti di forza, visto il calo della Lega, superata in molti casi anche al nord da Fratelli d’Italia, e l’emergere di nuove forze come Coraggio Italia, che ha eletto anche il suo primo sindaco, donna, nel comune veneziano di Santa Maria di Sala.
Al momento, i principali centri appannaggio del centrosinistra sono invece Padova, Lodi e Taranto, ai quali si aggiungono affermazioni parziali, ma non sufficienti al momento a spuntarla, a Parma (con Michele Guerra al 44,18%) e Verona.

Vince l’unità del centrodestra

Pur vincitore “di tappa”, il centrodestra ha ricevuto dalle urne una chiara indicazione: vince dove corre unito.
A Genova, ad esempio, la coalizione che ha sostenuto la conferma di Marco Bucci (con il 55,49% dei consensi) si è allargata alle forze centriste.
Per converso, a Verona, dove è arrivato uno dei risultati più inattesi, sarà il centrosinistra a presentarsi in vantaggio al ballottaggio, con l’ex calciatore Damiano Tommasi al 39,77%.
Il sindaco uscente, Federico Sboarina proverà a rimontare (dal 32,71%) per confermarsi, cercando di ricompattare la coalizione presentatasi divisa visto il sostegno di Forza Italia a Flavio Tosi (23,87%).
Tra i sindaci già eletti per il centrodestra, ci sono dunque Pierluigi Biondi (54,39%) a L’Aquila e Roberto Lagalla (48,09%, ma la legge elettorale siciliana fissa una soglia inferiore al 50% per il passaggio al primo turno) a Palermo.

elezioni amministrative 2022

A conferma della tesi della forza del centrodestra unito, Valerio Donato (43,82%) ce l’avrebbe fatta a Catanzaro se avesse potuto contare sul 9,19% di Wanda Ferro, candidata di Fratelli d’Italia, mentre dovrà vedersela al ballottaggio con Nicola Fiorita del centrosinistra (31,86%).
Il centrosinistra, in coalizione con il M5S, ha confermato a Padova il sindaco Sergio Giordani (58,39%) e ha strappato Lodi al centrodestra, eleggendo Andrea Furegato con il 59,03% dei consensi. Ancor più netta la riconferma (60,63%) di Rinaldo Melucci a Taranto.

In Veneto e a Latina i primi risultati di Coraggio Italia

Nel Veneto dei ballottaggi ( a Verona e a Padova, a Feltre, a Thiene e a Jesolo), ha conquistato il suo primo comune Coraggio Italia, forza moderata che a Santa Maria di Sala ha sostenuto Natascia Rocchi, la sindaca che con il 69,77 % ha sbaragliato la concorrenza al primo turno.

elezioni amministrative 2022
A Marcon, la doppietta con Matteo Romanello, candidato del centrodestra che si è imposto con il 71,69%.

elezioni
L‘avanzata fucsia si è registrata poi a Mira, dove Coraggio Italia è diventato il terzo partito, a Mirano, dove ha superato Forza Italia e ridotto il distacco dalla Lega, che ha avuto solo l’1,3% in più e a Verona, dove è stato determinante per portare al ballottaggio il sindaco uscente Federico Sboarina.
“Congratulazioni ai sindaci, agli amministratori e ai consiglieri eletti nei comuni della Città Metropolitana di Venezia- ha detto soddisfatto il presidente di Coraggio Italia e sindaco di Venezia Luigi Brugnaro –  Ci aspettano sfide importanti da affrontare con unità, per il rilancio economico del nostro territorio, a partire dai progetti PNRR. Auguri di buon lavoro!”.
L’attenzione va anche a Sabaudia, in provincia di Latina, dove Coraggio Italia è ancora una volta al ballottaggio, insieme a due civiche, con Maurizio Lucci, che ha ottenuto al primo turno il 24.31% e che sfiderà il 26 giugno Alberto Mosca (30,58%), sostenuto da Forza Italia, Azione con Calenda e tre civiche.

Alberto Minazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.