“Dalla Peste alla Salute”: un video per la ricorrenza più sentita dai veneziani

La chiesa della Madonna della Salute

La produzione, condotta da Alberto Toso Fei, sarà proiettata in Bottega Cini a partire dal 14 novembre 2020

Non ci sono dubbi che la Madonna della Salute sia per i veneziani la ricorrenza più sentita.
Ogni anno, da più di tre secoli, il 21 novembre, si rinnova il pellegrinaggio alla famosa Basilica la cui costruzione iniziò non appena Venezia uscì dalla terribile epidemia di peste del 1630 – 1631.
Un voto per ringraziare la Vergine Maria del miracolo compiuto pur con il tragico bilancio di 47 mila vittime vale a dire circa un quarto della popolazione

Madonna della Salute 2019

Oggi, in un momento particolarmente delicato in cui un’altra terribile pandemia ci attanaglia, parte da Bottega Cini l’idea di realizzare un video che lanci un messaggio di ottimismo.

Il video per la Madonna della Salute

«Si tratta di un promo nato per la Festa della Salute – racconta lo scrittore e giornalista veneziano Alberto Toso Fei – che raccoglie storia, aspetti, persone e luoghi legati alla peste a Venezia. Dalla Basilica della Salute al Redentore, alla scuola Grande di San Rocco. Dalla figura del Dottore della Peste – il medico che girava in abito scuro e maschera per proteggersi dalle epidemie – ai Lazzaretti.

Il medico della Peste con la maschera per proteggersi dalle epidemie

Viene anche trattato l’aspetto culinario sul tema parlando della “castradina”, tradizionalmente gustata in occasione della Madonna della Salute.

L’intenzione degli ideatori è di esortare a non aver troppa paura. Venezia ne ha passate tante e anche questa volta ce la farà. Questo primo video, della durata di una decina di minuti, avrà un seguito. L’idea è quella di realizzare un documentario di più ampio respiro per coinvolgere ancora maggiori realtà nel progetto».

Nel video “Dalla Peste alla Salute” anche l’aspetto culinario legato alla tradizione

«Questo video – spiega l’ AD del brand Merchant of Venice Bottega Cini Marco Vidal – nasce a seguito di un’intervista del famoso virologo Giorgio Palù nella quale parlava proprio di Venezia e della sua resilienza nella storia delle pandemie. Da lì abbiamo pensato di realizzarlo per raccontare come la città abbia saputo affrontare un tragico momento che oggi con il nome Coronavirus si sta ripetendo. Non esisteva un prodotto che mettesse assieme vari pezzi di un ampio puzzle così abbiamo pensato di crearlo».

“Dalla Peste alla Salute”: la proiezione in Bottega Cini

Girato nei luoghi più significativi di Venezia legati alla Peste, il video è ora in fase di montaggio. Scritto e condotto da Alberto Toso Fei è diretto da Tommaso Giusto, sarà proiettato a partire dal 14 novembre fino al 21, giorno della Madonna della Salute.

Bottega Cini a Venezia

Protagonisti del video sono anche la storica della sanità veneziana Nelli Elena Vanzan Marchini e il virologo Giorgio Palù.

“Dalla Peste alla Salute”, riprese in Punta della Dogana: il conduttore Alberto Toso Fei e il regista Tommaso Giusto

«La realizzazione di questo video – precisa il regista Tommaso Giusto di Veneta Video- vuole essere un messaggio di ottimismo che parte dalla conoscenza del passato. La storia di Venezia ci insegna che anche se ammaccati siamo sempre usciti dalle situazioni tragiche. Desidero che questa produzione riesca a riportare equilibrio negli animi duramente provati facendo luce su quel che è stato storicamente. In questo modo si potrà guardare al futuro con occhi diversi».

 

 

 

 

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: