Covid unisce le arti: a Venezia una nuova Biennale

padiglione Centrale Giardini

Una mostra storica ai Giardini e spettacoli dal vivo in Arsenale nel segno del dialogo tra le Arti

Salta una mostra, ne nasce un’altra.
Nuova seppur rivolta al passato, interdisciplinare perché unisce Arte, Cinema, Danza, Musica, Teatro e Architettura. Viva e dinamica, perché distribuita in varie aree della città e perché non solo esposizione di opere ma opera vivente.
A fine estate 2020, quando il mondo si attendeva l’apertura della 17. Mostra Internazionale di Architettura, rinviata al 2021 ( 22 maggio-21 novembre) ad aprire le porte saranno invece il Padiglione Centrale della Biennale, i Giardini e l’Arsenale di Venezia.
Dal 29 agosto una mostra interamente dedicata alla lunga e prestigiosa storia della Biennale si unirà a spettacoli dal vivo che si terranno nella splendida cornice dell’Arsenale.

L’unione delle arti per la rinascita di Venezia

L’esposizione, per la prima volta, è curata collettivamente da tutti i direttori artistici dei Settori da Cecilia Alemani (Arte) ad Alberto Barbera (Cinema), Marie Chouinard (Danza), Ivan Fedele (Musica), Antonio Latella (Teatro), Hashim Sarkis (Architettura).

Un percorso che porterà i visitatori a rivivere le fasi salienti che hanno caratterizzato ciascun settore della Biennale e che aprirà una prospettiva sul futuro di ognuno.

Grazie ai materiali dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee Asac e quelli provenienti da altri importanti archivi verrà creato un vero e proprio viaggio nel tempo nel quale, attraverso fotografie, filmati d’epoca e documenti, sarà possibile conoscere ciò che fu la Biennale in tanti anni di attività dai suoi esordi ai tempi più recenti.
L’archivio Storico delle Arti Contemporanee conserva, tutela e valorizza un ricco patrimonio documentale della Biennale di Venezia e delle arti del Novecento, raccolto dalle origini ad oggi.

Federico Fellini e Giulietta Masina, foto Giacomelli -1955

Il cinema diffuso

Ci sarà spazio anche per il Cinema. Mentre al Lido è confermata la 77a edizione della Mostra che si svolgerà dal 2 al 12 settembre 2020, ai Giardini si potranno vedere film all’aperto.
Nell’arena che sarà allestita saranno infatti in programma proiezioni sia durante il Festival al Lido sia successivamente.

Tra passato e presente 125 anni di storia

Ha origini antiche la Biennale di Venezia.
L’ente nacque nel 1895 quando si tenne la prima Esposizione Internazionale d’Arte che attraversò tutto il ‘900 per arrivare alla 58a edizione che si è svolta nel 2019.

La Mostra d’Arte Cinematografica prese il via nel 1932.
Fu il primo Festival dedicato alla settima arte mai organizzato nel mondo.

1932, prima Esposizione Cinematografica Internazionale a Venezia. @Volpi: l’ultimo Doge

 

Locandina della prima Mostra del Cinema nel 1932

Negli anni la Biennale ha aperto ad altri settori: Musica dal 1930, Teatro dal 1934, fino ad arrivare in tempi recenti con Architettura dal 1980 e Danza dal 1999.
Oggi l’ente è all’avanguardia nella promozione delle nuove tendenze artistiche nei vari settori e offre varie possibilità di espressione ai talenti emergenti attraverso i progetti Biennale College.
Le Mostre Internazionali allestite registrano record di pubblico da ogni parte del mondo.

Spettacoli ai Giardini e in Arsenale

Sempre nel periodo dal 29 agosto a fine anno è stato pensato un calendario di eventi ai Giardini e in Arsenale. 

Ci saranno attività, spettacoli dal vivo e performance dei giovani artisti di Biennale College dei settori Danza, Musica e Teatro.

Biennale Arte 2019 negli spazi ai Giardini di Venezia

Si potrà partecipare anche a tour organizzati in Arsenale per conoscere la storia degli edifici e dei restauri eseguiti dalla Biennale. A breve si aggiungeranno altre iniziative, che la Biennale sta mettendo a punto in collaborazione con il Direttore di Architettura Hashim Sarkis, per rafforzare l’offerta culturale.

Gli eventi confermati per il 2020

  • Dal 2 al 12 settembre 77a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera
  • Dal 14 al 25 settembre 48° Festival Internazionale del Teatro diretto da Antonio Latella
  • Dal 25 settembre al 4 ottobre il 64° Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto da Ivan Fedele
  • Dal 13 al 25 ottobre 14° Festival di Danza Contemporanea diretto da Marie Chouinard
Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: