Coronavirus: potenziati i servizi contro i maltrattamenti e la solitudine

Il Centro Antiviolenza a Mestre
Nella foto in alto: il Centro Antiviolenza del comune di Venezia, a Mestre

Servizi attivi per aiuti immediati e conforto psicologico

In un periodo di convivenza forzata tra le pareti domestiche, cresce il rischio che si generino più facilmente episodi di aggressività. Sono molte le persone, soprattutto donne, in difficoltà. I casi di maltrattamenti in famiglia crescono, così come la depressione e il bisogno di trovare una voce amica. Il Comune di Venezia ha deciso per questo di mantenere attivi alcuni servizi dedicati. Tra questi, il centro antiviolenza e il punto di sostegno psicologico.
Telefono Amico, invece, ha attivato un nuovo numero, che consente di chiamare gratuitamente.

Il Centro Antiviolenza: servizio attivo 24h

E’ fondamentale che le donne sappiano di non essere sole. In caso di necessità, il Centro Antiviolenza resta un punto di riferimento al quale potersi rivolgere in qualsiasi momento.

La struttura è infatti attiva per rispondere alle richieste di aiuto delle donne vittime di violenza e alle segnalazioni da parte di Forze dell’Ordine, servizi sociali, sanitari. Per contattare le operatrici si può scrivere una mail a centro.antiviolenza@comune.venezia.it oppure telefonare al numero 041 274.42.22.

E’ attiva 24 ore su 24 una segreteria telefonica dove si può lasciare un messaggio per essere ricontattati nel più breve tempo possibile.

1522: l’app per chiedere aiuto anche senza telefonare

A sostegno di tutte le donne vittime di violenza c’è anche il servizio promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Si tratta della app 1522 che si può scaricare gratuitamente da ogni smartphone.

L’applicazione permette di chiamare il numero o di collegarsi in chat con le operatrici antiviolenza senza necessità di parlare evitando così il rischio che il maltrattatore possa sentire. Funziona 24 ore su 24.

Servizi a Venezia: il sostegno psicologico dalla Croce Rossa

E’ attivo da martedì 31 marzo il numero verde gratuito 800936611.
Un aiuto per alleviare lo stress di questi giorni e supportare chiunque in questo periodo di emergenza sanitaria si senta solo e in difficoltà. L’accordo per l’attivazione del servizio è stato firmato dall’Amministrazione Comunale e Croce Rossa Italiana – Comitato di Venezia.

Dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 18 gli psicologi saranno a disposizione, anche in videochiamata, portando conforto e suggerendo indicazioni di base sulle buone prassi da tenere. Per accedere allo spazio di ascolto e sollievo è anche possibile scrivere all’indirizzo mail: servizio.psicosociale@crivenezia.it

Telefono Amico Italia senza costi di chiamata

C’è infine un nuovo numero per contattare Telefono Amico italia.  Poiché nel solo mese di marzo sono stati oltre 4 mila i contatti telefonici ricevuti dai volontari e una chiamata su quattro aveva a che fare con l’apprensione generata dal coronavirus, gli operatori hanno attivato un numero gratuito:  02 2327 2327.
La nuova linea permetterà a tutti gli utenti con piani tariffari che includono minuti illimitati di eliminare anche i costi vivi della chiamata che venivano addebitati con il precedente numero.

Il servizio può essere raggiunto anche via mail attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it e via chat attraverso il numero WhatsApp 345 0361628. Poiché durante i giorni di festa il peso dell’isolamento forzato si fa sentire maggiormente, l’attività di telefono Amico sarà potenziata nel weekend di Pasqua. Gli operatori volontari, solitamente raggiungibili dalle 10 alle 24, saranno a disposizione di chi ha bisogno 24 ore su 24 da sabato 11 a lunedì 13 aprile.

 

 

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

1 commento su “Coronavirus: potenziati i servizi contro i maltrattamenti e la solitudine”

  1. Ancora una volta, grazie per il vostro sostegno al nostro servizio, che in questo momento ha un ruolo ancor più importante per la comunità.
    Gianni Cortesi
    Presidente di Telefono Amici di Venezia-Mestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: