fbpx

Venezia: dove andare negli ultimi giorni del Carnevale

carnevale ballo

Il Carnevale di Venezia entra nel vivo dei festeggiamenti. Con il giovedì grasso inizia la settimana clou della kermesse.
Quella più ricca di eventi e di feste, di rievocazioni storiche e di degustazioni che vanno oltre la classica frittella.
Cosa fare e dove andare?

Giovedì Grasso: si inizino le feste

Piazza San Marco, nel giorno del giovedì grasso, sarà teatro di appuntamenti attesi: la Ballata delle maschere (ore 15) e l’antico rito del Taglio della testa del toro a cura della Compagnia l’Arte dei Maschereri.
La giornata si concluderà (dalle 17 alle 22) con musica dal vivo e dj-set Anteprima Home Festival.

A Rialto,  nel loggiato della Pescheria, prenderà avvio la rassegna “Fresch.in” . Una tre giorni (20-21-22 febbraio) che vuol essere incontro di culture musicali e gastronomiche locali e internazionali.  Per gli amanti del cibo Rialto diventa meta interessante già dalle 18, quando la kermesse offrirà uno Show Cooking.

Venerdì Grasso: a Venezia uno sguardo al passato

Rievocazioni storiche in Piazza San Marco a Venezia venerdì 21 febbraio.
La conoscete la storica rivalità tra castellani (gli abitanti del sestiere di Castello) e Nicolotti (gli abitanti dell’isola della Giudecca?).
Una storia d’amore risolleverà -giocosamente- gli animi per l’ostilità delle fantomatiche famiglie di due giovani che, vivendo nell’uno e nell’altro sestiere, vedono il loro legame ostacolato.

La storica faida tra Castellani e Nicolotti

A riportare ordine tra le due fazioni contendenti saranno i “Signori della notte”. Erano loro che, nella Serenissima Repubblica di Venezia, davano la caccia ai malavitosi intervenendo tra i litiganti. Specializzati nelle arti marziali veneziane e nell’uso di striscia e spada, i “Signori della notte” erano molto temuti e rispettati.

Terraferma e isole tra giocolieri, spettacoli e carri allegorici

Venerdì grasso, a Mestre, si festeggerà invece  il carnevale con l’Happy Friday Carnival Edition Show e spettacoli diffusi per tutte le vie del centro.


Per chi volesse unire al carnevale una visita alle isole si segnalano le sfilate dei carri allegorici a Pellestrina (giovedì 20) e al Lido (venerdì 21 ore 17:30).

La sfilata dei carri allegorici al Lido di Venezia

Sempre al Lido di Venezia, dalle 16:00 alle 17:30 esibizione di trampolieri, giocolieri e spettacoli con bolle giganti.
Per gli amanti dei carri allegorici si segnala anche la sfilata di grandi carri mascherati a Campalto (domenica 23) e a Marghera (sabato 22 febbraio). In Piazza Mercato faranno due passaggi ben 19 attrazioni su ruote provenienti da tutto il Veneto. Una parata vera e propria, con la partecipazione di 1500 figuranti e 400 persone coinvolte.

Il clou della festa sabato e domenica

ll Week end più caldo del carnevale aprirà, sabato 22 febbraio, in Piazza San Marco, alle 11 del mattino con “Come to play with us” e il Concorso della maschera più bella.
Alle 12.45 l’appuntamento è con le “Storie d’amore a Venezia” raccontate da Alberto Toso Fei, seguito (ore 15.15) dal “Korea Walking Festival” e dalla premiazione della Maschera più bella, che sarà designata dalla giuria composta dalle 12 Marie del Carnevale 2020 presieduta da Mariagrazia Bortolato.


Infine, dalle 17:00 alle 22:00, ancora Dj-set e Musica dal vivo.

Il Carnevale notturno

Per il popolo della notte la festa continuerà ancora a Rialto, dove si riproporrà anche sabato  e domenica “Fresch.in”,  nel Palazzo del Casinò, Ca’ Vendramin Calergi, dove giovedì 20 a martedì 25 sii terrà l’ Official Carnival DinnerBall e a Palazzo Grassi, dove  andrà in scena la trasgressione con la performance dei Visionair e.
Per i più giovani, serate disco all’Arsenale. Nelle storiche Tese di San Cristoforo, dalle 22.30 e fino alle 3 del mattino venerdì 21 si terrà “Love Clinic”, sabato 22 “LoveParade” e domenica 23 “Besame”. La chiusura arriverà martedì grasso, 25 febbraio, con “La isla del amor”.

 

Spettacoli e musica

E’ ancora grande festa, domenica 23, con spettacoli e danze diffuse in tutto il territorio, d’acqua e di terra.
Si segnalano a Mestre gli spettacoli “Canzoni del Mare Salato”, “Le favole di Gianni Rodari” e “La Ballata di Galliano”, che si terranno, domenica 23 e martedì 25 febbraio (ore 18.30), all’Auditorium dell’M9.
Nel  Chiostro M9, invece,  proseguirà la programmazione di Arte di Strada (dalle ore 16 alle 19) e, in serata, il “Carnival Music Love”, Dj Set che proporrà la migliore musica da ballare dagli anni ’70 ad oggi.

 

Carnevale tra voli e sogni

Due i voli di domenica: su Piazza San Marco volerà per il “Volo dell’Acquila” il campione italiano di discesa libera Kristian Ghedina, atteso a terra dalla conduttrice televisiva Cristina Chiabotto. A Mestre, invece, l’appuntamento è alle 11.30 in Piazza Ferretto con il “Volo dell’asino” accompagnato dalla performance musicale dei PopChords

Il Carnevale 2020 si chiuderà martedì 25. Si segnala la presenza della Vocal Skyline (ore 15) in Piazza San Marco, la cerimonia di premiazione della Maria dell’anno (ore 16.30) e, in omaggio al “paron de casa”, il tradizionale “Svolo del leon”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter