Società +

Canone Rai: dal 2023, esce dalla bolletta della luce

Canone Rai: dal 2023, esce dalla bolletta della luce

Chi ha compiuto 75 anni e non supera un limite di reddito può ottenere l’esenzione totale o parziale dal pagamento

Tutte le persone che in casa abbiano una o più televisioni devono pagarlo indipendentemente dal fatto che si seguano i programmi della rete di Stato. Stiamo parlando del canone Rai.

Forse non tutti però sanno che ci sono alcune categorie di persone che possono chiederne l’esenzione. Si tratta degli anziani 75 enni che per fare  la richiesta devono comunque rispondere a determinati requisiti. Vediamo quali.

Chi può richiedere di non pagare il canone Rai. Dal 2023 il canone esce dalla bolletta 

Oltre al requisito dell’età, cioè avere compiuto 75 anni è necessario che il reddito ISEE annuo sia uguale o inferiore a 8 mila euro. Questo va calcolato in base al nucleo familiare. Significa che se ci sono un coniuge o figli che percepiscono reddito e vivono con la persona anziana viene fatta la somma.

Attualmente la somma di 90 euro suddivisi in 10 rate è pagata nella bolletta della luce ma dal prossimo anno le cose cambieranno. Il decreto Energia di aprile prevede infatti che da gennaio 2023  il canone esca dalla bolletta della luce. Per quanto riguarda le modalità di incasso della quota la più accreditata sembra quella del 730.

Esonero totale o parziale: come va fatta la domanda

Chi ne ha i requisiti per ottenere l’esenzione dal pagamento deve presentare la richiesta ogni anno compilando lo specifico modulo che si trova nel sito internet dell’Agenzia delle Entrate. In base alla data in cui si fa la domanda è possibile non pagare il canone per l’intero anno o solo un semestre.

Per il 2023 chi farà richiesta entro il 31 gennaio sarà esentato per tutto l’anno. Le persone aventi diritto che la presenteranno invece entro il 30 giugno avrà validità solo per il secondo semestre.

Se non si ha un televisore va fatta la Dichiarazione di non detenzione compilando il Quadro A della dichiarazione sostitutiva pubblicata in www.agenziaentrate.gov.it e www.canone.rai.it.

Il modulo di richiesta esonero debitamente compilato si può recapitare tramite raccomandata, inviando una PEC (posta elettronica certificata) o presentandosi direttamente allo sportello apposito per la consegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  canone Rai