Economia +

Venezia. Buoni spesa: possibile richiederli fino al 9 febbraio

Venezia. Buoni spesa: possibile richiederli fino al 9 febbraio

Arrivano i buoni spesa del Comune di Venezia, che replica il provvedimento messo in campo durante il lockdown a sostegno di nuclei familiari veneziani in difficoltà.
Sarà possibile richiederli fino a martedì 9 febbraio accedendo alla piattaforma   sulla piattaforma online del Comune di Venezia  “Dime”.

Questa è la seconda tranche di buoni spesa messi a disposizione dei cittadini per un importo totale di 1.375.642,87 stanziati dal Governo. Un milione è stato destinato a generi e beni di prima necessità distribuiti alle famiglie in difficoltà attraverso buoni spesa (600 mila euro tramite avviso pubblico e 400 mila attraverso le Agenzie per la Coesione sociale) . La restante somma  è stata utilizzata per distribuzione di kit alimentari e di beni di prima necessità ai nuclei familiari bisognosi attraverso i volontari di Protezione civile e i volontari delle associazioni del territorio.

Chi può fare richiesta

Ogni nucleo familiare richiedente potrà ricevere buoni spesa per un importo minimo di 50 euro e fino a un massimo di 400. Il numero di domande che è possibile presentare è di una per ogni nucleo familiare e la Direzione Coesione Sociale le valuterà secondo il criterio cronologico e fino a esaurimento delle risorse disponibili.

I buoni spesa non saranno, come avvenuto ad aprile in occasione della prima tranche, distribuiti a mano, bensì sarà tutto digitale. I buoni verranno gestiti dalla piattaforma Welfarex, piattaforma informatica messa a disposizione gratuitamente dalla società CGMoving.

“I mesi che ci aspettano saranno impegnativi, perché la crisi economica ha battuto, batte e batterà – ha dichiarato l’assessore alla coesione sociale Simone Venturini –Il nostro scopo è rispondere a quanti si affidano a noi. Finora -ha rilevato – siamo riusciti a farlo nei confronti di circa 8mila famiglie”

 

Form compilazione richiesta buoni spesa
Form compilazione richiesta buoni spesa- Dime

I requisiti

Per poter fare richiesta, vista la natura emergenziale di questo provvedimento e il periodo di pandemia, non sarà necessario presentare l’Isee.
I requisiti richiesti e imprescindibili sono i  seguenti: essere cittadini italiani, comunitari, non comunitari residenti nel Comune di Venezia; nessun componente del nucleo familiare deve essere titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza; bisogna dichiarare adducendo valida motivazione di  trovarsi nella condizione di bisogno economico direttamente collegato alla crisi derivante dall’emergenza Covid; non avere disponibilità economiche che consentano l’acquisto di beni di prima necessità per sé e per la propria famiglia; essere titolari di questi requisiti alla data di scadenza dell’avviso.

Quando si compila la domanda bisognerà dichiarare tutte le entrate economiche del nucleo familiare nel mese precedente la data della domanda; tutte le uscite (es. affitto, mutuo) che incidono sul reddito familiare in misura tale da pregiudicare la possibilità di acquisto di beni di prima necessità; dichiarare eventuale denaro disponibile in conti correnti bancari o postali alla data della domanda; dichiarare l’eventuale disponibilità di altre risorse economiche; l’eventuale possesso di immobili diversi dalla prima casa, che siano fonte di reddito; dichiarare l’eventuale presenza nel nucleo familiare convivente di un componente con disabilità o non autosufficienza.

Come e dove utilizzare i buoni spesa

Con i buoni spesa si possono acquistare esclusivamente generi alimentari e di prima necessità. E possibile suddividere l’importo del buono e quest’ultimo deve esser speso integralmente e non può esser convertito in denaro. I buoni devono esser scaricati dalla piattaforma Welfarex e stampati o salvati su dispositivo mobile e presentati all’esercente.

In tutto il territorio comunale gli esercizi dove è possibile utilizzare i buoni spesa sono circa un centinaio tra grande distribuzione organizzata, negozi locali e farmacie ma sono destinati a crescere.
Il Comune fa sapere agli esercenti che volessero aderirvi che possono comunicare la propria disponibilità all’indirizzo e-mail: dir.cittadinoimprese@comune.venezia.it.

Tutte le informazioni sono disponibili al servizio DiMe al numero telefonico 041041 da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 17.

Valentina Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.