A Venezia negozi in rete per rilanciare il commercio

negozi

Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e Ascom Venezia lanciano una piattaforma web e una app con sconti per aiutare la ripresa del commercio veneziano

Mai come in questo periodo di emergenza sanitaria la tecnologia si dimostra valida alleata per la ripresa delle attività. A tendere una mano ai commercianti, con l’ausilio della rete sono questa volta Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e Ascom Venezia che portano i negozi on line. Così se in questi tempi fare gli acquisti di persona non è proprio semplicissimo per il dovuto rispetto delle norme anti Covid-19, una boccata di ossigeno può arrivare dalla tecnologia che permette di superare più agevolmente le difficoltà della situazione.

“Vetrine Online”: acquisti sicuri in rete

«Questo portale gratuito – spiega David Borrelli coordinatore del progetto – offre alla portata di un click un’ampia e numerosa scelta di negozi per agevolare lo shopping veneziano. Un modo per favorire la ripresa delle attività commerciali, oggi purtroppo in sofferenza, e tutelare al tempo stesso il consumatore. “Vetrine Online” è un vero e proprio contenitore di servizi a disposizione di commercianti e utenti sul territorio di tutta la provincia di Venezia.

Questo progetto è nato un mese e mezzo fa e conta già 4.300 imprese iscritte. L’obiettivo è quello di incentivare gli acquisti di prossimità trasferendo i negozi in rete dove è possibile fare spese in totale sicurezza. Vogliamo che il cliente si senta il più vicino possibile ai negozi della sua città. Per questo abbiamo messo a punto, e li stiamo incrementando, una serie di servizi che li facciano quasi sentire fisicamente lì».

La videochiamata per la scelta degli acquisti e niente code per entrare in negozio

Attraverso la piattaforma web di Vetrine Online (www.vetrineonline.com) chiunque lo desideri può selezionare i negozi preferiti, che sono geolocalizzati, in base alla tipologia di merce, alla vicinanza geografica o al nome dell’esercizio. Grazie alla possibilità di avviare una videochiamata si entra virtualmente nel locale per vedere ciò che si vuole comprare e farsi consigliare, come avviene normalmente quando si è fisicamente in negozio. Una volta trovato l’articolo si può scegliere se pagare online e concordare la consegna o il ritiro della merce.

Con la funzione di elimina code è anche possibile verificare quante persone siano in attesa in quel preciso momento, prenotare il proprio ingresso nel negozio, ed essere avvisati quando si avvicina il proprio turno. Inoltre l’utilizzo di messaggistica diretta consente la prenotazione di tavoli, posti a sedere, ombrelloni che abbiano disponibilità limitata. Per quanto riguarda i ristoranti con la scansione di un QR code è possibile visualizzare sul proprio smartphone il menu digitale evitando per ragioni di sicurezza il contatto con quelli fisici.

Da parte sua, il datore di lavoro, attraverso l’area riservata della piattaforma è in grado di coordinare il permesso di accesso alla sua struttura gestendo in modo automatizzato le dichiarazioni rese dalle persone riguardo la temperatura che non deve essere superiore ai 37.5 gradi e al possesso dei dispositivi di sicurezza  e può arricchire la propria vetrina digitale con l’aggiunta di immagini.

Buoni sconto con l’App di Ascom

Anche Ascom Venezia tende una mano ai commercianti che il lockdown e il timido ritorno dei turisti stanno facendo ripartire a fatica. Per rilanciare lo shopping dei veneziani arriverà in autunno un’applicazione dedicata agli esercizi del centro storico. Nei negozi che aderiranno all’iniziativa chi scaricherà l’App sul proprio smartphone potrà accumulare punti fedeltà e utilizzare buoni sconto per successivi acquisti in un altro esercizio convenzionato della catena.

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: