Bilancio di previsione 2018/2019: il trend è in crescita

ca' farsetti

 

Il Bilancio di previsione 2019-2020 è stato approvato dal Consiglio Comunale e il nuovo anno si prospetta migliorativo per il Comune di Venezia che potrà procedere con il taglio di alcune tasse, nuove assunzioni, agevolazioni per i giovani e con il finanziamento di progetti per 80 milioni di euro. Il disavanzo di cassa è stato ridotto da 100 a 40 milioni di euro, le partecipate sono quasi tutte in utile, compreso il Casinò.  La situazione sembra indicare un trend in crescita.

Il bilancio è il frutto di una misurazione della realtà che è codificata -ha detto il sindaco Luigi Brugnaro- I numeri sono chiari. Il nostro fine è quello di portare maggior benessere a tutti e ci auguriamo che si possa lavorare in questo senso anche con l’opposizione, perché l’obiettivo dev’essere comune. Venezia -ha concluso- merita di diventare la città in cui si vive meglio al mondo“.

 

La Giunta comunale di Venezia durante la seduta di approvazione del bilancio

 

Ma cosa prevede il bilancio 2019-2020?

RISTRUTTURAZIONE ALLOGGI PUBBLICI Per la residenzialità sono stanziati 5,25 milioni di euro, che serviranno a ristrutturare o mettere a norma alloggi nel Centro storico per la successiva assegnazione. L’obiettivo è di contribuire al ripopolamento di Venezia puntando soprattutto alle coppie giovani.

NUOVE ASSUNZIONI : Il corpo della polizia locale sarà incrementato. Accanto ai 200 nuovi agenti già entrati in servizio se ne aggiungeranno altri 70 per garantire maggiore sicurezza nei parchi e sulle spiagge.

RIDUZIONE DELLA TARI L’imposta sui rifiuti sarà ridotta in media del 2,7% (del 4,5% alle famiglie con tre figli) per tutti. I negozi di vicinato e gli artigiani con laboratori fino a 100 metri quadrati usufruiranno di una riduzione che può arrivare fino al 20%. mentre per i bar e i ristoranti di Giudecca, Sacca Fisola e dell’estuario la Tari sarà uniformata a quella degli stessi esercizi in terraferma. Gli unici a non beneficiare della riduzione sono i “take away”ai quali è stato applicato l’indice massimo di produzione di rifiuti.

DIPENDENTI COMUNALI : Oggi sono 2700. Per loro saranno allocati 15 milioni di euro, il massimo delle risorse consentito dalla legge

INTERVENTI FINANZIATI:

Adeguamento Scuole: Agli edifici scolastici sono destinati 8 milioni di euro. Nelle scuole sono previste anche verifiche sismiche.

Rete Antincendio Per la prosecuzione della sua realizzazione sono stati inseriti in bilancio 3 milioni di euro

Strade: 2,5 milioni di euro sono destinati alla realizzazione della pista ciclabile cavalcavia Chirignago-Catene, 1,65 milioni alla manutenzione straordinaria sulle strade della terraferma, 900mila euro andranno alle asfaltature straordinarie di cui necessita il Lido e 500mila euro alla realizzazione della rotatoria tra gli svincoli tra Terraglio e via da Verrazzano. Altre risorse da definire alla manutenzione del verde pubblico

Salone Nautico: Per la realizzazione della prima edizione sono stati stanziati 900 mila euro. Il progetto mira a rilanciare le attività che ruotano attorno alla nautica e a definire un futuro sostenibile per Porto Marghera.

ALTRI investimenti riguardano i lavori di restauro di Palazzo Soranzo a Murano ( 2,7 milioni) gli adeguamenti degli impianti e la sicurezza antincendio del Compendio Palazzo Reale ( 2 milioni), il Progetto Sport, il voucher da 180 euro (per un totale di 350 mila euro) per avviare allo sport i bambini di 6 anni residenti nel territorio comunale, Progetto “The Guardians” in area Marciana (200 mila euro), sostegno alla programmazione del Teatro La Fenice e all’iniziativa “Cinemoving“. Il budget per i servizi bibliotecari sarà aumentato di 130 mila euro.

VENEZIA UNICA E’ Prevista una rimodulazione delle tariffe soprattutto per gli studenti, parificando i residenti in Veneto a quelli fuori regione, per favorire l’attrattività dei nostri istituti formativi

Il bilancio di previsione contiene anche alcuni rincari che riguardano l’imposta di soggiorno (aumento di 2/3 euro per le locazioni di immobili appartenenti alla categoria catastale A/4 e A/5 e la ZTL, che sarà incrementata di circa il 3%.

Condividi sui social