6Sport: nel 2019 riaprono le iscrizioni

6Sport-1

Anche nel 2019 le famiglie veneziane con bambini di 6 anni potranno richiedere il voucher da 180 euro che il Comune metterà a disposizione per avviare i piccoli allo sport.

Il successo del Progetto 6Sport attivato per la prima volta quest’anno ha portato l’Amministrazione a proporre anche per il prossimo  l’iniziativa, per la quale nel 2018 sono stati erogati voucher per 144 mila euro.
Sono state infatti 800 le famiglie che hanno aderito al progetto.

Le richieste più numerose sono arrivate dalle isole di Murano e Burano, che con i 175 iscritti delle prime elementari hanno rappresentato  il 22%  dei bambini di 6 anni che hanno iniziato un’attività sportiva. 139 voucher sono andati invece a Mestre mentre gli altri 486 sono stati distribuiti tra  Chirignago e Zelarino (120),  Carpenedo- Bissuola (119), Favaro Veneto (113), Lido-Pellestrina (70) e Marghera (64).  I bambini che hanno deciso di avvicinarsi allo sport sono in prevalenza maschi (447). Le bambine sono 353.

Gli sport più gettonati tra i bambini residenti nel Comune di Venezia sono risultati il nuoto (275 preferenze) il basket (scelto da 110 nuovi atleti) e la ginnastica artistica, preferita da 75 nuovi sportivi.

Tra gli altri sport sono stati scelti la danza, il karate e la ginnastica ritmica a pari merito con 46 iscrizioni per un totale di 138 richieste,  il calcio (43), il judo (43), l’atletica leggera (30), il calcio a 5 (27), la pallavolo (22), gli sport a rotelle (12) il rugby (10), l’arrampicata sportiva (6), le arti marziali (5), per finire con il tennis, la scherma e l’attività multidisciplinare con un iscritto.

COME RICHIEDERE IL VOUCHER?
Nel sito del Comune di Venezia si potranno conoscere gli sport proposti e le associazioni sportive accreditate.
Individuato il progetto 6sport e l’associazione che lo organizza si può procedere con la richiesta del voucher utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).
Il voucher sarà corrisposto direttamente all’ associazione accreditata che organizza il corso, a parziale rimborso del costo annuo che le famiglie sostengono per l’attività sportiva.

 

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter